Lun 24 Giu 2024

HomeMondoEntertainmentGiornata internazionale della donna: cosa c'è da fare a Firenze l'8 marzo

Giornata internazionale della donna: cosa c’è da fare a Firenze l’8 marzo

Da musei gratis, a spettacoli teatrali e il corteo annuale: ecco alcune delle attività che offre Firenze per la Giornata internazionale della donna

Firenze è pronta per la Giornata internazionale della donna, quest’anno infatti il calendario degli eventi in programma è ricco di attività dedicate alla giornata. Com’era già stato anticipato dell’assessora Albanese marzo sarebbe stato un mese dedicato a “sensibilizzare e sostenere le donne, con particolare attenzione alle iraniane” e proprio per questo che per la giornata internazionale della donna il Comune di Firenze, in collaborazioni con numerose associazioni, tra cui l’Università di Firenze ed altri enti, organizza una lista di eventi che andranno avanti per tutto il mese di marzo, tutti presenti sul sito del comune di Firenze.

Due manifestazioni con corteo nel centro di Firenze, la prima manifestazione con corteo, prevista nella mattinata, inizierà dalle 10 da Piazza D’Azeglio passando da Via della Colonna, Borgo Pinti, Via di Mezzo, Via Fiesolana, Piazza Salvemini, Via Pietrapiana, Via dei Pepi, Piazza Santa Croce, Borgo dei Greci, Piazza San Firenze, Via dei Leoni, Via dei Castellani, Piazza dei Giudici, Lungarno Diaz, Ponte alle Grazie, Lungarno Torregiani, Via dei Bardi, Borgo San Iacopo, Piazza dei Frescobaldi, Ponte Santa Trinita, Lungarno Corsini, Piazza Goldoni, Via dei Fossi, Piazza Santa Maria Novella, Via dei Banchi, Via Cerretani, Via dei Conti, Piazza Madonna degli Aldobrandini, Via del Canto dei Nelli, Via Ginori, Via Guelfa, Via Alfani, Via dei Servi e arrivo in Piazza SS. Annunziata. La conclusione è prevista intorno alle 13.

La seconda manifestazione con corteo, come ogni anno, da 7 anni a questa parte, in piazza Santissima Annunziata: “Lotto marzo” del movimento “Non una di meno” che ha organizzato uno sciopero trans-femminista, prevista nel pomeriggio, inizierà dalle 15.30 da Piazza della Santissima Annunziata, passando per Via Cesare Battisti, Piazza San Marco, Via Cavour, Via dei Gori, Via del Canto dei Nelli, Piazza Madonna degli Aldobrandini, Via dei Conti, Via Cerretani, Via Panzani, Via dei Banchi, Piazza Santa Maria Novella, Via dei Fossi, Piazza Goldoni, Lungarno Corsini, Ponte Santa Trinita, Via Maggio, Via Michelozzi, Piazza Santo Spirito. La conclusione è prevista intono alle 18.30.

Vi saranno inoltre diversi musei che si apriranno gratuitamente al pubblico femminile quali Uffizi, Palazzo Pitti e Boboli. Inoltre saranno aperte le porte dei Musei del Bargello: ingresso gratuito al Museo Nazionale del Bargello, al Museo di Palazzo Davanzati e al Museo delle Cappelle Medicee, ma non solo; anche tutti musei civici fiorentini saranno aperti gratuitamente al pubblico femminile (Palazzo Vecchio, Santa Maria Novella e Museo Novecento).

Mentre fuori dal centro di Firenze, il Museo Stibbert in zona Rifredi, offre un percorso tematico per questa giornata sulle “Donne d’oriente. Imperatrici, spose e guerriere” su prenotazione per e-mail ([email protected]) o per telefono (055475520). Mentre il Parco La Quiete torna ad esporre la lunetta “Sant’Agata portata in cielo dagli Angeli” della pittrice Ortensia Fedeli, le visite guidate organizzate dall’Sistema museale di ateneo dell’Università degli Studi di Firenze partiranno dalle 15:30.

Tra gli altri eventi universitari ci sarà anche il convegno del Dipartimento di medicina sperimentale e clinica dell’Università di Firenze alle ore 8:15 “Dmsc… dalla parte delle donne” (largo Brambilla 3, ore 8.15). Poi tra gli altri eventi, è previsto un caffè in cortile e l’inaugurazione di una panchina rossa saranno al centro di un’iniziativa a cura del Dipartimento di Scienze della Terra, dal titolo ‘Insieme contro la violenza sulle donne’ (via Giorgio La Pira 4, ore 13.45).

Sono offerti anche diversi eventi a teatro e al cinema. Il Teatro Niccolini alle ore 20 ospiterà una serata che porta sul palco le interpretazioni delle studentesse del Conservatorio Cherubini che daranno voce alle eroine di Maria Callas, l’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti. Al teatro di Fiesole andrà in scena una serata per sostenere le donne e minori nei percorsi di uscita dalla violenza, organizzata dal Centro anti-violenza Artemisia. L’evento sarà seguito da un apericena alle 20 e uno spettacolo comico alle 20. Al cinema La Compagnia di Firenze invece Mai Mute presenterà dalle 19:00 il Talk “L’amore come ultima battaglia” (ad ingresso gratuito) che vede dialogare Karen Ricci ed Elisa Cuter e a seguire un corto di Tommaso Santambrogio “L’Ultimo Spegne la Luce“, alla presenza in sala del regista.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)