Mer 28 Feb 2024

HomeToscanaCronacaFoibe: spaccata la targa per i Martiri dell'Istria e della Venezia Giulia...

Foibe: spaccata la targa per i Martiri dell’Istria e della Venezia Giulia a Firenze

Foibe – Vandalizzata la targa in memoria delle vittime delle Foibe a Firenze, nella piazza dedicata ai martiri dell’Istria e della Venezia Giulia, vicino alla Fortezza da Basso.

La targa era stata ripristinata pochi giorni fa, dopo un precedente vandalismo. E’ stata rotta di nuovo. Ci sono indagini della polizia e della Digos per risalire ai colpevoli. Sono state acquisite immagini dalle telecamere pubbliche.

“Un gesto vile. I vandali non ci fermeranno. E non avranno l’ultima parola”, ha detto l’assessora alla Cultura della memoria e alla Toponomastica Maria Federica Giuliani. Nei giorni scorsi, nei pressi della Fortezza da Basso, era stato installato un palo con una targa toponomastica bifacciale, in modo da renderla più visibile. “Purtroppo c’è ancora qualcuno, senza testa né memoria, che continua a negare questa pagina così drammatica della nostra storia – prosegue Giuliani -. Un atto vergognoso con il quale si vuole colpire il ricordo delle vittime e offendere tutti i fiorentini. Ci auguriamo che i filmati delle telecamere permettano alle forze dell’ordine di individuare quanto prima i responsabili”.

“I nostri tecnici sono al lavoro per ripristinare prima possibile la targa”, ha concluso l’assessore del Comune di Firenze. Una corona è stata comunque deposta ai piedi della targa, pur deturpata, così come previsto per il Giorno del Ricordo.

Oltre 350 studenti hanno partecipato ieri a Firenze all’iniziativa per il Giorno del Ricordo, promossa dalla Regione Toscana che ha anche ideato un gemellaggio tra istituti scolastici italiani e croati per riflettere sui confini e sulla complessità storica di quanto accadde in Istria. Nel corso dell’evento, che si è svolto al cinema la Compagnia, studenti italiani e croati, insieme sul palco, hanno raccontato l’avversione con cui gli esuli italiani furono accolti in Italia, e altri giovani hanno presentato quattro progetti per non dimenticare chi ha vissuto il dramma delle foibe e dell’esodo.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.