Flash mob a Firenze per la giornata “contro le opere inutili e dannose”

Flash mob

Firenze, Flash mob in piazza della Signoria davanti a Palazzo Vecchio, in occasione della giornata “contro le opere inutili e dannose” indetta dal Movimento no Tav. Esposti striscioni contro il sottoattraversamento Tav di Firenze e contro l’Alta velocità in generale.

“Momento importante – scrivono in un comunicato gli organizzatori del Flash mob – per ricordare che nella Firenze sempre più lontana dai suoi cittadini sta per abbattersi un progetto inutile, costoso, dagli impatti volutamente ignorati. Con l’aggiudicazione dell’appalto a Pizzarotti-Saipem gli appetiti del complesso economico-finanziario trovano finalmente un generoso dono fatto da Ferrovie e politica toscana per il completamento dell’opera”.

Per i consiglieri comunali si Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu “dal gassificatore di Empoli (Firenze) all’ennesimo nuovo progetto per ampliare l’aeroporto di Peretola, passando per l’accanimento sul superato progetto della Stazione Belfiore e la base militare proposta nell’area naturale di Coltano (Pisa). Tanti sono i tentativi per attentare al futuro del territorio toscano. Per questo era importante dare un segnale anche a Firenze, di fronte a Palazzo Vecchio, nella giornata contro le opere inutili e dannose”.

“L’8 dicembre del 2005 il Movimento No Tav libera il cantiere di Venaus – ricordano – e sceglie questa data per un momento internazionale in cui riaffermare la lotta per garantire un futuro all’umanità sul nostro pianeta. I cambiamenti climatici e le conseguenze su un territorio di cui non ci si prende cura ci ricordano ogni giorno l’urgenza di cambiare le priorità politiche e istituzionali dei nostri sistemi. Ringraziamo movimenti e comitati, per la presenza di questa mattina, nonostante il giorno festivo. E ringraziamo chi sta partecipando alla marcia popolare da Bussoleno a San Didero. Terra e salute non hanno prezzo”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments