Firenze: un week end da Codice Rosso. CGIL: nei cantieri violate norme anti-caldo

Firenze Codice rosso per il caldo

Secondo il bollettino, la temperatura a Firenze sarà rispettivamente di 25 e 26 gradi alle 8 del mattino, e di 37 e 36 gradi alle 14. La temperatura massima percepita sarà di 38 gradi in entrambe le giornate.

“Serono più controlli nei cantieri, perché serve più rispetto per chi ci lavora” lo chiede Marco Carletti, segretario generale della Fillea Cgil di Firenze, che denuncia come “Con 40 gradi, manca il rispetto delle maestranze impegnate nei cantieri: in quasi nessun cantiere o opificio sono rispettate le regole dettate dalle linee guida della Regione Toscana”.

La denuncia arriva a ridosso di un week end che si annuncia  ancora nel segno del caldo torrido.  Il nuovo bollettino elaborato dal Dipartimento di epidemiologia Ssr Regione Lazio ha infatti emesso un Codice rosso per il caldo a Firenze previsto anche per sabato 23 e domenica 24 luglio.

Secondo Carletti, si legge in una nota, “non siamo a conoscenza di interventi degli ispettori delle Asl o dell’Ispettorato territoriale del lavoro in queste occasioni. Idem per Inail e Inps. Non è solo il calore a far male, è anche l’immobilismo. Sino ad ora ancora non è morto nessuno a Firenze per le patologie da calore durante il lavoro, a differenza di quanto successo altrove. Speriamo che non accada mai”. Nei cantieri, dice il segretario della Fillea, “non troviamo mai sistemi di ombreggiatura o stazioni di idratazione con sali minerali”, e inoltre “incontriamo operai a dorso nudo e a capo scoperto, perché non forniti di idonei copricapo e indumenti opportuni. Non conosciamo cantieri che si siano fermati essendoci una temperatura superiore ai 35 gradi facendo ricorso alla cassa integrazione, come previsto dalle norme”.

Tornando al week end prossimo, la temperatura a Firenze  sarà rispettivamente di 25 e 26 gradi alle 8 del mattino, e di 37 e 36 gradi alle 14. La temperatura massima percepita sarà di 38 gradi in entrambe le giornate. Il Comune di Firenze ha reso noto, inoltre, che a causa del caldo è stata superata la soglia massima di concentrazione di ozono nell’atmosfera, che ieri ha raggiunto un valore 187 microgrammi per metro cubo d’aria, sopra la soglia di legge fissata a 180. “Si invitano i cittadini – afferma Palazzo Vecchio – a evitare attività ricreative con esercizio fisico intenso all’aperto nelle ore più calde della giornata e, nei lavori all’aperto, di concentrare nella fascia pomeridiana le attività faticose e di effettuare pause in zone o strutture all’ombra. Ai soggetti più sensibili (bambini, anziani, asmatici, persone affette da malattie dell’apparato respiratorio) si raccomanda inoltre di evitare la permanenza prolungata all’aria aperta”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments