Firenze: sparisce con figlio neonato, denunciata

Firenze

Una bimba di 2 mesi è stata portata via la notte scorsa dall’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, dove era ricoverata per una frattura a un femore.

Secondo una prima ricostruzione, sarebbe stata presa dalla madre, che era sottoposta, come anche il padre, a una limitazione della potestà genitoriale. La piccola e i genitori al momento risultano irreperibili. La donna, 30 anni, di origine romena, era autorizzata ad accedere nel reparto del Meyer di Firenze per accudire e dare da mangiare alla figlia. E’ stata denunciata dalla polizia per sottrazione di minore.

Stando a quanto appreso, il tribunale per i minorenni di Firenze aveva sottoposto la coppia a un provvedimento di limitazione d’urgenza della potestà genitoriale “per difetti di comportamento”, dopo che la piccola era stata ricoverata per la frattura del femore. Il provvedimento prevedeva tra l’altro l’affidamento della neonata prima all’ospedale Meyer e poi, dopo le dimissioni, ai servizi sociali. La notte scorsa, dopo la mezzanotte, la madre è stata vista dal personale con la figlia in braccio in uno dei corridoi. Poco dopo sia lei che la figlioletta sono scomparse dal Meyer.


Sempre secondo quanto appreso, i genitori, residenti nel pistoiese, erano già seguiti dai servizi sociali ai quali era già stata affidata la loro figlia di un anno. Al momento ricerche sono in corso da parte di tutte le forze dell’ordine. I controlli effettuati a casa della coppia e nelle abitazioni di parenti e conoscenti hanno dato esito negativo.

avatar