Gio 18 Lug 2024

HomeToscanaCronacaFirenze: piazza dedicata a Emanuela Loi, scortava Borsellino

Firenze: piazza dedicata a Emanuela Loi, scortava Borsellino

All’interno dell’ex Manifattura Tabacchi a Firenze ci sarà una piazza dedicata alla memoria di Emanuela Loi, la poliziotta morta mentre scortava il giudice Paolo Borsellino

All’interno dell’ex Manifattura Tabacchi a Firenze ci sarà una piazza dedicata alla memoria di Emanuela Loi, la poliziotta morta mentre scortava il giudice Paolo Borsellino; lo ha annunciato l’assessora alla Cultura della legalità e alla toponomastica Maria Federica Giuliani, alla vigila dell’anniversario della strage dove persero la vita Paolo Borsellino e cinque agenti di scorta, tra cui appunto Loi.

“Domani, nel giorno del 31esimo anniversario della strage di via D’Amelio, a Palermo, architettata con l’obiettivo di uccidere il magistrato Paolo Borsellino, e dove rimase sul campo anche la sua scorta, vogliamo rendere onore alla memoria ad una di quelle persone che difendevano l’importante magistrato e pagarono con la propria vita: Emanuela Loi. A lei sarà intitolato una piazza all’interno del complesso immobiliare della ex Manifattura Tabacchi”, ha affermato la Giuliani.

E ha continuato: “Una giovane poliziotta che perse la vita ad appena 25 anni, è stata il primo agente donna della polizia di Stato a cadere in servizio, e fu una delle prime che venne scelta per i servizi di scorta. Il suo spirito di servizio e il suo attaccamento alle istituzioni le fecero scegliere con coraggio uno dei più difficili compiti nella Palermo di quegli anni. È giusto ricordarla e onorarla tra gli eroi civili della lotta alla mafia”.

Domani a Palazzo Vecchio verrà deposta la lapide in ricordo di Paolo Borsellino, della sua scorta e delle vittime di Mafia.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)