Firenze, crollo Meucci: venerdì assemblea con Nardella

Nardella

Il sindaco di Firenze: “Lavori 2 anni fa. La ditta che ristrutturò sarà segnalata all’Anticorruzione’.

“Sono furibondo e sdegnato per quanto accaduto all’istituto Meucci e e ho disposto immediati accertamenti a carico della ditta che solo due anni fa ha eseguito i lavori del controsoffitto negli spogliatoi della palestra della scuola: sarà segnalata anche all’Autorità nazionale anticorruzione Anac”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, a proposito del crollo di una parte del controsoffitto degli spogliatoi nella palestra della scuola fiorentina.

“La certificazione di corretto montaggio rilasciata dalla ditta – ha continuato Nardella – risulta, alla luce dei fatti, inattendibile. Sono sindaco e padre di tre figli e mi sento leso da questo incidente: sulla sicurezza dei nostri figli non si scherza. Queste cose sono inammissibili”.

In una nota la Città metropolitana di Firenze ha poi precisato che sono da ritenere “fuorvianti e non rispondenti al vero dichiarazioni di alcuni esponenti politici in ordine alla presenza di amianto al Meucci. Il censimento condotto ha rilevato assenza di amianto e coibentazione in lana di roccia”. Due i sopralluoghi alla scuola effettuati dalla Metrocittà che ha poi disposto una verifica. Intanto Nardella e i tecnici della Metrocittà incontreranno lunedì prossimo, nel pomeriggio, gli studenti, i genitori e i docenti del Meucci in un’assemblea all’interno dell’istituto.

“Le autorità competenti – ha concluso Nardella – individueranno le responsabilità. Più in generale va ripensato il sistema degli appalti”.

avatar