Firenze, amministrative: “con Bocci speriamo di vincere a 1/o turno”

Ubaldo Bocci

Lo dice Jacopo Alberti, consigliere regionale della Lega Nord Toscana. Bocci: auspico campagna a insegna rispetto

“Bocci è il candidato di tutto il centrodestra, è stato indicato dalla Lega e recepito dagli alleati, ne siamo felicissimi, parte ufficialmente la campagna elettorale che ci vedrà protagonisti fino al 26 maggio: speriamo di poter vincere al primo turno, ma non sarà un problema andare al ballottaggio e vincere”. Così Jacopo Alberti, consigliere regionale della Lega Nord Toscana, a margine di un convegno sull’Europa organizzato oggi a Firenze. Parlando delle elezioni europee Alberti ha detto che “è stato fatto anche il mio nome insieme ad altri da parte della Lega toscana, ma le decisioni le deve prendere Matteo Salvini e il consiglio federale quindi si tratta di aspettare ancora qualche giorno”.

“Come candidato sindaco del centrodestra ho rispetto per tutti: per i 5 Stelle, per il Pd, per tutte le forze politiche, mi piacerebbe che fosse una campagna elettorale in cui tutte le persone si rispettano, se la politica per prima non si muove in maniera costruttiva, ma manifesta un modo di fare irrispettoso poi non ci possiamo lamentare di quello che succede per le strade”.

Questo quanto invece ha dichiarato  il candidato a sindaco di Firenze per il centrodestra Ubaldo Bocci parlando a margine di un convegno a Firenze. Rispondendo a una domanda sulla campagna elettorale in vista delle amministrative, Bocci ha detto che è “fondamentale che la politica dimostri di essere rappresentata da persone degne, e che comunque vada la partita ognuno abbia giocato in maniera rispettosa e corretta nei confronti dell’avversario”.

Fiorentino doc, classe 1957, sposato con quattro figli, il candidato sindaco di Firenze del centrodestra, proposto dalla Lega, Ubaldo Bocci, dal 2012 è stato presidente nazionale della fondazione Unitalsi da cui si è dimesso per candidarsi a Palazzo Vecchio.
Ha iniziato a lavorare nel 1976 come fattorino in un ufficio acquisti tedesco, poi passato impiegato in amministrazione e successivamente nell’ufficio marketing. Dal gennaio 2007 al gennaio 2017 è stato responsabile dell’area Toscana e Sardegna per il gruppo Azimut per poi entrare nel consiglio di amministrazione di Azimut capital management. Dal 2016 era anche nel cda di Radio Monte Serra dal quale si è dimesso. 

avatar