Firenze: ambulante immobilizzato a terra da Vigili, passanti girano video denuncia

Vigli Urbani
©Controradio

Un video sulla Rete documenta l’intervento di  vigili urbani in abiti civili durante un controllo antidegrado. Palazzo Vecchio conclude che l’uomo poi portato “negli uffici per il foto-segnalamento e la redazione degli atti, ha dimostrato condizioni psicofisiche ottimali e ha chiesto scusa ai Vigili per il suo comportamento violento”.

L’episodio risale al 5 aprile. Dalle immagini si ricava che gli stessi. I  passanti che avrebbero girato il video, poi condiviso nel web, chiedono agli agenti di interrompere l’intervento mentre l’uomo da terra urla dando ai presenti la sensazione di respirare a fatica.  Palazzo Vecchio, spiega in una nota che si tratta di un venditore abusivo “sottoposto a fermo per identificazione e denunciato a piede libero per resistenza, lesioni e per rifiuto di generalità” e che “quando è stato fermato dagli agenti per il verbale si è rifiutato di dare le generalità e consegnare la merce, ha prima strattonato un agente dei Vigili e poi colpito a spinte e pugni un altro che per questo ha tentato di immobilizzarlo”. Gli agenti hanno riportato lesioni guaribili in tre e cinque giorni, dice il Comune, “non risulta invece alcuna lesione né alcun accesso al pronto soccorso da parte del fermato”. Palazzo Vecchio conclude che l’uomo poi portato “negli uffici per il foto-segnalamento e la redazione degli atti, ha dimostrato condizioni psicofisiche ottimali e ha chiesto scusa per il suo comportamento violento”.

“Depositeremo lunedì un esposto in procura al fine di consentire all’autorità giudiziaria di valutare se l’operato delle forze dell’ordine intervenute è stato rispettoso delle modalità e dei limiti che si impongono all’autorità di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria”. Lo ha detto l’avvocato Cosimo Magazzini, legale delle due persone, nonche’ autori del video, intervenute sul lungarno Acciaioli a Firenze, davanti al Ponte Vecchio, a sostegno di un venditore abusivo che era stato immobilizzato a terra da vigili urbani in abiti civili durante un controllo antidegrado. “I miei assistiti sono intervenuti – ha continuato il legale – mentre il fermo era già in corso e pertanto non conoscendo le ragioni che lo hanno imposto rimettiamo all’autorità competente la valutazione su un operato che ci è apparso sul momento non proporzionato rispetto al contegno del fermato”. “

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments