Donzelli a processo per diffamazione padre di Luca Lotti

Gip Firenze rinvia a giudizio consigliere Fdi.

Il gip di Firenze Alessandro Moneti ha rinviato a giudizio il consigliere regionale toscano di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli con l’accusa di diffamazione di Marco Lotti, padre dell’attuale ministro allo Sport Luca Lotti. La prima udienza del processo è fissata per il 14 maggio 2018.

Nel settembre 2015 Donzelli presentò alla stampa, e poi anche in un’interrogazione in Consiglio regionale, una serie di carte relative alla concessione di un mutuo da 697mila euro da parte della Bcc di Pontassieve ad una azienda della famiglia di Tiziano Renzi.

Parere positivo all’erogazione del mutuo era stato firmato da Marco Lotti, allora responsabile aziende dell’istituto di credito, che poi querelò Donzelli perchè aveva collegato la vicenda all’assunzione del figlio Luca in Palazzo Vecchio quando Matteo Renzi era sindaco.

Oggi all’udienza preliminare erano presenti sia Marco Lotti che Donzelli, difeso dagli avvocati Francesco Michelotti e Benedetta Bindi che hanno messo in risalto l’esercizio delle funzioni di consigliere regionale svolte dall’esponente di Fratelli d’Italia. Marco Lotti si è costituito parte civile: secondo quanto si apprende, non intende commentare la decisione del gip contro la quale i difensori di Donzelli hanno invece ipotizzato il ricorso ‘in altra sede’.

La risposta di Donzelli in un video pubblicato su facebook: “Il processo sarà la migliore occasione per raccontare con ancora più forza questa vicenda, e per andare fino in fondo, perchè forse a dover rispondere di questi soldi pubblici spesi in questo modo deve essere qualcun altro e non il sottoscritto”.

Nel video Donzelli ripercorre la vicenda e l’interrogazione da lui presentata dove veniva sollevato il problema dei “debiti contratti dalla famiglia Renzi e ripianati con i soldi pubblici: la Regione è stata costretta a dire che avevo ragione. Quel mutuo era stato concesso dal padre del ministro Lotti al babbo di Matteo Renzi”.

“Il 14 maggio finalmente ci sarà un processo su questa vicenda ma il dettaglio è che, purtroppo, a processo ci andrò io. Secondo loro è diffamazione… ma il mutuo?”, aggiunge Donzelli mostrando il documento con le firme apposte.

“Per fare il mio dovere e per portare la trasparenza, sono pronto a correre qualsiasi rischio perchè è un mio dovere, i cittadini infatti mi pagano per questo”, conclude l’esponente di Fdi.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments