Don Biancalani condannato: un mese o ammenda da oltre 1000 euro

don biancalani
Foto Controradio

Don Massimo Biancalani, il parroco di Vicofaro noto per l’intensa attività di ospitalità ai migranti, che ospita in gran numero nei locali parrocchiali, è stato condannato dal tribunale di Pistoia dopo una serie di controlli igienici alle sue strutture adibite a centro di accoglienza.

Don Biancalani più volte in passato, parlando del suo centro di accoglienza, aveva messo in evidenza il fatto che, fosse simile più ad un ospedale da campo, sottolineando che “…questo è normale in una situazione in cui tante persone sono concentrate nello stesso luogo. Purtroppo dobbiamo fare tutto da soli, non abbiamo contributi dallo Stato, accogliamo e basta. Neppure la chiesa locale ci sostiene. Gli unici aiuti che abbiamo arrivano dalla chiesa di Roma e da istituzioni religiose, addirittura non cattoliche”.

La sentezza di condanna del tribunale comuncatagli il 3 ottobre scorso, prevede un mese di carcere ma grazie all’applicazione della sospensione condiozionale potrà essere comminata la sola ammenda pecuniaria equivalente a 1.200 euro.
Don Biancalani però si dichiara deluso e aggiunge “La tentazione è di non fare ricorso e neppure di pagare, perché la sento come una profonda ingiustizia, da parte delle istituzioni, che invece di aiutarci, ci mettono in difficoltà. Comunque, prima di decidere mi consiglierò con i miei avvocati”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments