Disco della settimana: Motta “Semplice”

Disco

“Semplice”, il nuovo disco, arriva a tre anni da “Vivere o morire”, prodotto da Taketo Gohara e con la partecipazione di musicisti di caratura internazionale. Un disco pensato per la dimensione live, semplice ma maturo e stratificato.

 

Motta - E poi finisco per amarti
“Semplice” è il titolo del nuovo album del cantautore a distanza di tre anni dal precedente album, Vivere o morire, premiato con la Targa Tenco per il Miglior disco in assoluto. Il disco è uscito il 30 Aprile 2021 per Sugar Music in tre diverse versioni: cd, vinile nero, cd e vinile blu autografato ed è stato anticipato dal singolo “E poi finisco per amarti”.

Un progetto molto più vicino alla dimensione live, lavorato ad un suono stratificato e pieno, con una grande cura per i dettagli e un modo originale di arrangiare gli archi. Tra i musicisti coinvolti, il percussionista brasiliano Mauro Refosco (David Byrne , Red Hot Chili Peppers, Atom For Peace) e il bassista Bobby Wooten (David Byrne) che hanno lavorato con Motta da remoto da New York. La copertina del disco è ad opera di Valerio Bulla.

Il nuovo progetto di Francesco Motta è composto da dieci inediti e segna per il cantautore e musicista toscano il punto di ritorno ad una radice di essenzialità, una destrutturazione alla ricerca di semplicità e leggerezza come punto di arrivo.

I nuovi brani segnano un passo verso un processo più maturo e cosciente che mette al centro la musica rispetto a chi la scrive, un disco energico, fisico e potente, prodotto dallo stesso Motta nel suo studio di Roma.

La copertina del disco è ad opera di Valerio Bulla.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments