Covid, Giani: “Ragionare su quarta dose a settembre”

rigassificatore

Il Governatore della Toscana Eugenio Giani è tornato a parlare della situazione Covid-19 e dell’eventuale quarta dose da settembre.

A margine di una conferenza stampa a Firenze, Giani, ha spiegato di ritenere importante “cominciare oggi, e l’ho detto anche a Pisa davanti al sottosegretario Costa, a domandarci se a settembre vale la pena una vaccinazione obbligatoria di quarto richiamo per tutti. Io mi atterrò a quello che sono le valutazioni dei tecnici e degli scienziati, non possono essere queste valutazioni politiche, però sento che la vaccinazione dovrà essere intensa e quindi vale la pena ragionarci e prendere delle decisioni per tempo. Perché se c’è da programmare una vaccinazione questa volta” sarebbe meglio “non farlo a settembre quando ci accorgiamo che aumentano i contagi”. Per Giani è necessario che sulla quarta dose per il Covid-19, “ci si rifletta ora per poter programmare da settembre l’eventuale vaccinazione di tutti”.

“La vaccinazione in Toscana ha dato ottimi risultati, sono evidenti – ha detto sempre il Governatore toscano -. I nuovi casi positivi sono in diminuzione. Il tasso di positività è, però, in crescita. Se la tendenza sarà questa, sono persuaso che tra settembre-ottobre sarà necessario il richiamo con una quarta dose, partendo dai più fragili per estenderla poi a tutta la popolazione. Ringrazio medici, infermieri, operatori sanitari e volontari che hanno contribuito a creare in Toscana una macchina organizzativa da quasi 9 milioni di dosi somministrate. Siamo pronti ad affrontare le nuove sfide che ci attendono – ha concluso Giani -. La pandemia è stata una grande lezione di consapevolezza e senso di responsabilità”.

Giani è intervenuto stamani a Pisa a un’iniziativa promossa dall’Ateneo pisano, a cui ha preso parte anche il sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa. Nell’occasione ha incontrato gli studenti dei corsi di laurea triennali e magistrali dell’area di medicina e farmacia, nell’ambito dell’evento dedicato a ‘L’esperienza Covid e le sfide del futuro: il ruolo dei giovani nel Servizio Sanitario Nazionale’.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments