Corri la vita: torna il 27 settembre in edizione anti Covid

Nessuna corsa cittadina ma cultura, dirette social e sport individuale: domenica 27 è il giorno di ‘Corri la vita’, la manifestazione di Firenze che ha l’obiettivo di promuovere la raccolta fondi destinata a progetti dedicati alla cura e alla prevenzione del tumore al seno.

 

Domenica 27 settembre si terrà la 18/a edizione di Corri La Vita.  Sarà diversa, causa coronavirus, ma manterrà elementi tradizionali come la maglietta ufficiale, firmata come da tradizione da Salvatore Ferragamo e quest’anno verde militare.

Il direttore della Fondazione Palazzo Strozzi Arturo Galansino a darà il via con il sindaco di Firenze Dario Nardella alla manifestazione: la madrina è la giornalista Myrta Merlino. Tra gli ospiti anche il biologo vegetale Stefano Mancuso e la cantante Lu Colombo.


La presidente dell’associazione ‘Corri la Vita’ Bona Frescobaldi ha sottolineato che “quest’anno abbiamo rinunciato alla tradizionale corsa per le strade di Firenze per salvaguardare la nostra salute, ma non rinunceremo mai alla voglia di creare una rete di solidarietà fatta di persone generose e attente”.


D’eccezione anche il ‘testimonial grafico’, Agnolo Doni, mercante fiorentino del 16/o secolo ritratto da Raffaello Sanzio.

L’evento è diviso in due parti: la mattina si potrà fare attività fisica, nel pomeriggio visitare gratuitamente (basterà indossare la maglietta verde e aver prenotato) più di 55 mete culturali grazie alla collaborazione con l’associazione ‘Città nascosta’. In particolare la kermesse vuole sostenere il Centro riabilitazione oncologica Ispro-Lilt di Villa delle Rose, SenoNetwork Italia onlus, Fondazione italiana di leniterapia onlus. Per Nardella la manifestazione “rimane un momento straordinario di interazione sociale, culturale. ‘Corri la vita’ non è solo un evento sportivo, di solidarietà e cultura ma è tutte queste cose messe insieme”

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments