Coronavirus: in Toscana 80% casi lieve o asintomatici

coronavirus

L’epidemia sembra stia perdendo forza nella regione e la percentuale di nuovi casi sta notevolmente diminuendo ha detto l’assessore toscano alla protezione civile Federica Fratoni in una comunicazione in Consiglio regionale sull’emergenza coronavirus.

In Toscana “il numero di casi positivi al Coronavirus negli ultimi giorni non era così basso dai primi di marzo. L’epidemia sembra stia perdendo forza nella regione e la percentuale di nuovi casi sta notevolmente diminuendo. I casi positivi complessivamente a livello regionale sono arrivati, a ieri, a 9787, confermando la Toscana come la quinta regione più colpita in Italia. Dai primi di marzo la Toscana ha diminuito la media settimanale di nuovi casi dell’84%. Nelle ultime otto settimane i casi positivi lievi, asintomatici o paucisintomatici sono passati dal 25% all’80%, dimostrando come i servizi territoriali riescano a intercettare sempre prima la casistica lieve, riuscendo a trattarla a domicilio con una minore pressione sugli ospedali”. Lo ha detto l’assessore toscano alla protezione civile Federica Fratoni in una comunicazione in Consiglio regionale sull’emergenza coronavirus. “La circolazione del virus è differenziata – ha ricordato -, l’area più colpita è quella dell’Asl Nord ovest, in particolare le province di Massa Carrara e Lucca, seguita da quella dell’Asl Toscana centro”. Fratoni ha spiegato che a livello regionale “il numero massimo di ricoverati contemporaneamente presenti nei reparti si è osservato tra il 2 e il 7 aprile arrivando, il 3-4 aprile, a 1149 casi. Sempre al culmine della curva, l’apice della richiesta di letti di terapia intensiva è stato l’1 aprile con 297 ricoveri, poi si è vista una decisa e graduale diminuzione della pressione. Ieri si contavano 347 ricoveri, il 70% in meno rispetto al picco, e 77 in terapia intensiva, pari al meno 77%”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments