Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 18 novembre 2021

controradio infonews
©Controradio
Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 18 novembre 2021
/

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’

CONTRORADIO INFONEWS – Sono oltre 150 i tamponi rapidi eseguiti ieri in Toscana e registrati dagli operatori tramite l’app #testascuola, entrata in funzione insieme alla piattaforma informatica della Regione Toscana per la gestione dei test rapidi e delle quarantene in caso di contagi da Covid nelle scuole. Nel pomeriggio, spiega la Regione, la piattaforma ha inviato 3.364 voucher con Qr code per l’esecuzione del tampone rapido, che corrispondono agli elenchi di contatti caricati dai dirigenti scolastici o dalle centrali di tracciamento negli ultimi cinque giorni.

CONTRORADIO INFONEWS – Altre 18 delibere di sospensione sono state firmate dalla Asl Toscana Centro (area Firenze, Prato, Pistoia, Empoli) per inadempimento dell’obbligo vaccinale. Coi nuovi provvedimenti che entrano in vigore oggi, riporta una nota, l’attuale totale è di 257 sospensioni deliberate, di cui 190 effettive.

CONTRORADIO INFOEWS – Prosegue la protesta degli studenti dell’università di Firenze che hanno occupato un’aula del polo scientifico di Sesto Fiorentino e il plesso ‘la Torretta’ della scuola di Psicologia. Tra le richieste avanzate dai giovani, sostenuti anche da ‘Studenti di Sinistra’, la rete dei collettivi dell’ateneo fiorentino, ci sono l’utilizzo di spazi per la socialità e per poter consumare il pranzo, la modifica del sistema di prenotazione delle lezioni e l’aumento dei trasporti tra il polo di Sesto fiorentino (Firenze) e la città.

CONTRORADIO INFONEWS – Tre manifestazioni di interesse per il piano di reindustrializzazione della fabbrica Gkn di Campi Bisenzio (Firenze), in attesa di avviare le procedure di due diligence sul sito, sarebbero sul tavolo dell’azienda. Le ha ricevute l’advisor incaricato dalla proprietà. Gkn ha comunicato tutto questo in una lettera inviata ai ministeri, alla Regione, sindacati e Rsu. “Il rischio di trovarsi di fronte all’ennesimo raggiro da parte di Melrose e in generale da parte di una multinazionale verso il nostro territorio è altissimo”, ribatte il Collettivo di Fabbrica. Confermata la manifestazione a Firenze insieme agli studenti per la mattina di sabato 20 novembre e l’assemblea davanti alla fabbrica fissata per il giorno successivo.

Riunito il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la prefettura di Firenze. All’ordine del giorno la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nelle piazze del centro storico del capoluogo. Nel corso dell’incontro, sono stati concordati contro la “malamovida” “interventi coordinati delle forze di polizia statali e della polizia locale, in
modalità interforze e random, nelle principali piazze cittadine, da svolgere nei fine settimana da qui alla fine dell’anno, nelle ore serali e notturne”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments