Console Israele, condanna insulti antisemiti dei tifosi della Juventus. Funaro: “Frasi gravi, inaccettabili e vergognose”

Console

Firenze, il console onorario di Israele per la Toscana, l’Emilia-Romagna e la Lombardia Marco Carrai condanna “gli spregevoli insulti antisemiti che i tifosi della Juventus hanno rivolto ai fiorentini” in occasione della partita al Franchi sabato scorso.

“Frasi quali ‘Viola massa di ebrei, le vostre mogli devono essere sterilizzate’ richiamano alle peggiori pratiche del Nazismo”. “Negli ultimi giorni – osserva il console Carrai – stiamo assistendo a una nuova terribile spirale di antisemitismo che spazia dalla politica al calcio. Nelle stesse ore anche durante il derby di Milano i tifosi interisti hanno rivolto insulti antisemiti. È una vergogna, questi atti vanno condannati senza se e senza ma”.

“Mi auguro che la Lega calcio e il ministero degli Interni vogliano intervenire duramente e stroncare sul nascere la violenza verbale che si trasforma troppo spesso e degenera in violenza di altro tipo. Apprezzo le parole del sindaco di Firenze che vuole ripartire dalle scuole e dall’educazione. L’antisemitismo si può combattere solo così. Educando. Ma parte dell’educazione è anche far capire in modo esemplare ciò che è bene e ciò che è male e il nazismo è il male assoluto”.

Queste sono frasi gravi, inaccettabili e vergognose – ha scritto su twitter Sara Funaro, assessora Educazione, welfare e immigrazione del Comune di Firenze – Lo dico da donna e da donna ebrea. Questi non sono tifosi. Il loro linguaggio è pieno di violenza e ignoranza.
Lo sport è disciplina e rispetto, si può accettare la rivalità anche accesa, ma quando si sentono cose del genere – in uno stadio come fuori – si supera ogni limite di decenza e di umanità.
Questi soggetti devono essere individuati e puniti. È inaccettabile, tutti si devono indignare: gli altri tifosi, le società, il mondo dello sport, tutti i cittadini.
Rispettate la nostra memoria e le donne!
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments