Collodi: 4/a edizione di “Senza fili. Pinocchio Street Festival”

Pinocchio Street Festival
Conferenza Pinocchio Street Festival

Presentato questo pomeriggio “Sanza fili. Pinocchio Street Festival 2019”, alla presenza di Pier Francesco Bernacchi, presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi e del Museo Multimediale di Pinocchio e Dante a Firenze, e dei direttori artistici Alessio Michelotti e Giovanni Baglioni.
L’evento è una grande kermesse di Teatro, Circo e Musica con ospiti internazionali, performance e provocazioni teatrali. Dal 23 al 25 Agosto, tra il Parco di Pinocchio, Giardino di villa Garzoni e il Castello di Collodi si orchestreranno oltre 30 compagnie per più di 50 spettacoli, in un weekend di fine estate che riuscirà a soddisfare bambini, famiglie e intenditori.

La cartolina dellevento

Il ricchissimo cartellone di quest’anno si apre venerdì 23 con il concerto dedicato a Pinocchio e realizzato nel quadro del progetto “Pinocchio Joins the Orchestra”, sostenuto dall’Ue. Si esibiranno giovani di Pisa, Santa Maria da Feria e Belgrado, in un dialogo musicale interculturale.

Il primo grande evento della quarta edizione vedrà a Collodi i Lucchettino, al secolo Luca Regina e Tino Fimiani. I due fantastici Maghi e giocolieri hanno fatto parte per anni della compagnia del trasformista di fama mondiale Arturo Brachetti.

Sabato andranno in scena, sempre per il filone comico, i 3 “Clow in Libertà” per il teatro necessario; a chiudere la serata sarà invece il toscano “Andrea Kaemmerle” di Guascone teatro che con il suio “Balcanikaos” porterà in scena un recital in perfetto stile Yddish, irresistibile e tragico al tempo stesso.Dalla lontana Armenia arrivano i “Jashawronsky Brothers” con la loro musica delirante, mentre in chiusura la “nuova Commedia” firmata Stivalaccio Teatro che riproporrà le vecchie formule dello Zanni in una maniera fresca e perfettamente attuale.

La direzione artistica ha voluto puntare ancora una volta moltissimo su Collodi Castello. Dai Capricci Barocchi alla Pieve di San Bartolomeo, con un repertotrio di musica sacra suonato da insigni interpreti sui tasti e sui pedali dell’antico organo Crudeli (1979) con cantanti e ballerine dalla Valdinievole.

E ancora, a dimostrazione della poliedricità di questo eccentrico festival, le piazze di San Bartolomeo, delle Fontane, del Pillo e di Sant’Antonio si riempiranno di spettacoli brevi e frequenti proposti da varie compagnie.
Uno spazio di rilievo lo avranno ancora una volta le “Storie per Citrulli”, piccole pièces scritte da Alessio Michelotti e interpretate da un manipolo di guitti lucchesi, col preciso intento di portarci “sulle tracce del burattino ribelle” .

Tanto Circo contemporaneo nella downtown, tra Piazza della Chiesa e Piazza Carlo Collodi con ensemble di chiara fama e grande impatto come ArteMakia e Compañia Entretejidos (Cile), nonché Asante Kenya, incredibile gruppo acrobatico originario di Nairobi. E infine non potevano mancare le Street Bands con presenze di rilievo come Florence Rhythm Kings, Reverse Band e Zastava Orchestra.

SENZA FILI, Pinocchio Street Festival è un progetto dell’Associazione Terzo Tempo di Pescia, organizzato in collaborazione con la Fondazione Nazionale Carlo Collodi, l’Associazione Internazionale Open Street aisbl di Bruxelles, l’Associazione Il Teatro Che Cammina di Treviso, con il contributo determinante della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, con il contributo del MIBACt, il Patrocinio della Regione Toscana, il sostegno del Comune di Pescia, della Banca di Pescia e Cascina, la Cooperativa Flora Toscana, gli esercenti di Collodi e con la collaborazione delle associazioni di volontariato del territorio.

I visitatori troveranno di che sfamarsi fino alle 24:00 presso gli stand dello Street Food e con i Menù “Senza Fili” proposti dai ristoranti di Collodi.

Il programma completo delle 3 giornate, tutte le informazioni collegate saranno disponibili online sul sito www.senza-fili.it

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments