Mar 16 Lug 2024

HomeToscanaCronacaColle V.E., candidato sindaco centrosinistra accusa: "offese omofobe contro di...

Colle V.E., candidato sindaco centrosinistra accusa: “offese omofobe contro di me”

Attacco omofobo via social. E’ quanto ha denunciato a mezzo stampa il candidato sindaco del centrosinistra di Colle Val d’Elsa (Siena) Riccardo Vannetti. A Empoli svastiche su sede comitato candidato centrosinistra Mantellassi

“Non avrei dedicato attenzione ed energie, oggi, agli attacchi alla mia persona, ma un post ripubblicato” su un pagina facebook dedicata alla vita del paese “ha superato il limite della cattiveria per segnare una deriva che è mio dovere arginare” lo denuncia Riccardo Vannetti, candidato sindaco del centrosinistra a Colle V.E.,  sottolineando di essere stato oggetto di “interrogazioni comunali ai limiti del ridicolo, insinuazioni striscianti e subdole messe in circolo di sottecchi in piazza e nel relativo anonimato di certe chat, commenti velenosi che di tutto parlano, dai miei calzini alla mia omosessualità, dal lusso (in cui sono arrivato lavorando duramente, non sono certo nato nel lusso né vivo nel lusso) alla moda, tranne che di politica”. ”

Sono indignato per gli attacchi discriminatori rivolti al candidato sindaco”: “L’uso di certi toni non è accettabile e non rispecchia quella politica civile e democratica” ha commentato il segretario del Pd toscano Emiliano Fossi. A prendere le distanze dal post omofobo anche la candidata del centrodestra Angela Bargi: “Ritengo questo fatto a dir poco vergognoso, che non appartiene al livello di civiltà e confronto della nostra comunità, questi gesti e questi attacchi vanno condannati senza se e senza ma”.

Azione vandalica invece sulla facciata esterna del comitato elettorale di Alessio Mantellassi, candidato sindaco del centrosinistra a Empoli (Firenze): con un oggetto appuntino sono state disegnate svastiche e croci celtiche e realizzate scritte inneggianti il Duce sui muri dell’edificio e sulla porta del comitato. Tutto sarebbe accaduto nella notte tra domenica e lunedì, ieri pomeriggio la scoperta da parte di alcuni componenti del comitato. Stamani è stata presentata una denuncia ai carabinieri.

“Questi gesti vigliacchi esprimono violenza e odio e vanno fermamente condannati- dichiara Mantellassi-. Atti che contrastano con i valori democratici e antifascisti della nostra città, atti che non ci intimidiscono e che condanniamo fermamente. Spero che le forze dell’ordine individuino i responsabili di questo gesto vile”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)