Carrara, droga: arresto per “Il Vecchio del Monte”

cocaina
Immagine di repertorio

L’uomo, soprannominato “il vecchio del monte”, nascondeva in una fattoria, sui monti di Carrara, ingenti quantità di hashish, marijuana, cocaina e funghi allucinogeni, che i carabinieri hanno trovato ovunque: sotto il letame nell’aia, tra il mangime degli animali, dentro i tronchi degli alberi.

Spacciatore di droga fin dagli anni ’80, oggi ha 69 anni ed ha una pensione di 550 euro al mese: lo hanno arrestato, per spaccio, dopo aver creato un giro di smercio arrivato fino a Genova. Arrestato anche il figlio, 31 anni. L’operazione è dei carabinieri di Massa Carrara e l’accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti.

Le indagini coordinate dalla procura di Massa sono durate quasi un anno per la difficoltà di controllare il via vai di persone in una zona molto impervia. La fattoria era nascosta in un bosco, dove non prendono i cellulari e non arrivano le auto. L’uomo e il figlio si spostavano a cavallo o a piedi. I carabinieri si sono travestiti da cercatori di funghi per effettuare i pedinamenti.

Durante il blitz nella fattoria nello scorso weekend i carabinieri hanno sequestrato 150 panetti di hashish per un totale di 15 chili, sei grammi di funghi allucinogeni, 50 grammi di cocaina, un chilo di marijuana e 12 mila euro in contanti, nascosti sotto i materassi. Lo stupefacente ha valore allo spaccio finale di 100 mila euro.

avatar