Lun 24 Giu 2024

HomeToscanaCronacaCarceri: Nardella su Sollicciano, "Necessaria ricostruzione"

Carceri: Nardella su Sollicciano, “Necessaria ricostruzione”

Carceri:  “Penso che anche se a pezzi, a lotti”,  Sollicciano “debba essere gradualmente ricostruito, quindi ripensato sia nel suo ruolo nella città, sia nella sua struttura architettonica ed ingegneristica”. Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze, a margine del primo Open Day sul tema ‘carcere e città’ del progetto I Care, nel carcere fiorentino.

Nardella ha sottolineato che “i detenuti devono essere recuperati come dice la Costituzione e dunque devono essere reinseriti nella società: ma una struttura del genere, così vecchia, purtroppo per la sua conformazione architettonica ed urbanistica è una struttura respingente, completamente separata dal tessuto. Io in questo senso rilancio sempre un mio vecchio cavallo di battaglia che è quello di ripensare radicalmente questo carcere, fino al punto di ricostruirlo totalmente”.

Per il sindaco “noi vogliamo che il carcere sia considerato un pezzo della vita della città, e per questo ci sono progetti legati all’ambiente, al parco, agli orti sociali, all’integrazione con il comune di Scandicci, ed è quello di cui parleremo oggi con tutti i soggetti coinvolti”.

“I volontari per la sicurezza fanno parte di un percorso regolamentato, trasparente e disciplinato dalla legge in accordo con le forze dell’ordine, quindi non hanno niente a che vedere con ronde di cittadini che spontaneamente vanno in giro ad occuparsi di sicurezza: stiamo parlando di una cosa completamente diversa”. Lo ha affermato Dario Nardella, sindaco di Firenze, a proposito del nuovo progetto del Comune che la Lega ha criticato. “Noi lo abbiamo già sperimentato, ad esempio con le associazioni dei carabinieri – ha detto il sindaco, sempre a margine del primo Open Day sul tema ‘carcere e città’  – o dei poliziotti in congedo. Si sta parlando di un modello che è assolutamente integrato con il sistema di controllo del territorio. Non si facciano confusioni strumentali, perché noi abbiamo un’idea completamente diversa da quella della destra della giustizia fai da te. Stiamo invece parlando di figure che devono avere una preparazione professionale precisa, e che devono inserirsi in una attività di controllo sociale del territorio, in collegamento costante con le attività delle autorità di sicurezza e della polizia municipale”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)