‘Buoni Viaggio’, 1600 fiorentini hanno ottenuto il bonus

Buoni Viaggio
©Controradio

Firenze, oltre 8200 ‘Buoni Viaggio’ utilizzati e 1600 carnet consegnati fino ad ora: i voucher per viaggiare in taxi ed Ncc con lo sconto sta funzionando molto bene e sono stati prorogata fino al 31 dicembre.

L’iniziativa ‘Buoni Viaggio’, voluta da Palazzo Vecchio per aiutare le persone fragili e quelle che hanno bisogno di supporto negli spostamenti durante il periodo dell’emergenza sanitaria, ha avuto un grande successo ed è stata prorogata fino a dicembre, permettendo a chi ha usufruito già di un voucher di poterne chiedere ancora.

La proroga dei Buoni viaggio destinati fra l’altro a over 65enni, persone con disabilità, donne in gravidanza, personale sanitario, scolastico, studenti e cassitentegrati è stata decisa dall’assessore al commercio e alle attività produttive Federico Gianassi che, grazie al lavoro congiunto con l’assessore al welfare ed educazione Sara Funaro, ha portato all’approvazione della giunta una delibera che allunga la scadenza dei buoni viaggio al 31 dicembre 2021, modifica il regolamento permettendo anche a chi ha già usufruito dei voucher di chiederli di nuovo ed aggiungendo 300mila euro di fondi governativi all’iniziativa (il totale stanziato è di un milione di euro).

In due mesi sono stati 1605 i carnet di buoni viaggi autorizzati e oltre 8200 i buoni viaggio già utilizzati. Oltre la metà di coloro che ne hanno fatto richiesta sono over 65enni, il 7% sono persone con disabilità, il 5% donne in stato di gravidanza, il 6% farmacisti, infermieri o medici., l’8% personale scolastico, il 15% studenti e circa il 6% persone in cassaintegrazione.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito dell’iniziativa – ha commentato l’assessore Federico Gianassi – perché oltre 1600 fiorentini hanno ottenuto i buoni viaggio con 8200 corse già effettuate. Con questa iniziativa sosteniamo e promuoviamo obiettivi molto importanti. Da un lato consentendo a persone che meritano attenzione e protezione di muoversi con l’utilizzo del taxi e noleggio con conducente assicuriamo spostamenti in sicurezza in una fase ancora emergenziale. Dall’altro sosteniamo due categorie del mondo del lavoro di taxi ed Ncc in difficoltà per la crisi economica”.

“L’iniziativa ha avuto un riscontro molto positivo – ha detto l’assessore Sara Funaro -, permettendo alle persone fragili e a quelle che hanno bisogno di supporto negli spostamenti di ricevere dei buoni viaggio, misura di sostegno utilissima in questo periodo di pandemia, in cui è fondamentale il rispetto delle norme anticontagio perché il virus non è affatto scomparso”. “La nostra attenzione verso i cittadini più fragili, gli studenti e il personale scolastico e sanitario continua ad essere alta – ha aggiunto Funaro -; crediamo fortemente nell’utilità dei voucher come ulteriore risposta alle esigenze di spostamento in sicurezza di tutta una serie di categorie di cittadini, compresi studenti e personale scolastico, i quali potranno continuare a usare i voucher per raggiungere la scuola e il posto di lavoro”.

Le modalità per fare richiesta non cambiano. Possono chiedere i buoni viaggio le persone fisiche residenti nel Comune di Firenze rientranti in una delle seguenti categorie: persone sopra i 65 anni di età; persone con disabilità certificata dalla Commissione medica competente; persone con difficoltà motorie di natura permanente o temporanea, documentate da idonea certificazione medica; donne in stato di gravidanza; farmacisti, medici, infermieri, Oss, Asa, tecnici e operatori sanitari, operanti in strutture sanitarie o sociosanitarie del territorio della città Metropolitana di Firenze per l’uso dei trasporti da e verso la sede lavorativa; il personale scolastico docente e non docente, operanti presso gli istituti scolastici siti sul territorio della Città Metropolitana di Firenze, per l’uso dei trasporti da e verso la sede lavorativa; gli studenti iscritti presso gli istituti scolastici siti sul territorio della Città metropolitana di Firenze, per l’uso dei trasporti da e verso il proprio istituto scolastico; e i cassaintegrati. A ciascun beneficiario avente diritto verranno attribuiti Buoni Viaggio del valore complessivo di 100 euro spendibili per coprire fino al 50% della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a 20 euro per ciascun viaggio. La quota di spesa non coperta dai buoni viaggio dovrà essere saldata direttamente al tassista/NCC. Anche chi ha già avuto un carnet, può presentare richiesta di un secondo carnet al sito buoniviaggio.055055.it, realizzato e gestito da Silfi spa.  La consegna del carnet con i buoni viaggio da parte delle Cooperative Taxi CO.TA.FI (4390) o SO.CO.TA (4242) avverrà a domicilio. Ogni carnet conterrà 20 buoni, del valore di 5 euro ciascuno, cumulabili, per coprire fino al 50% del totale della spesa sostenuta per ogni corsa (con importo minimo della corsa pari a 10 euro) per un importo massimo di 20 euro (equivalente all’utilizzo massimo di 4 buoni utilizzabili per singola corsa), che verranno consegnati, previa completa compilazione da parte del cittadino beneficiario dei campi richiesti, al tassista o al conducente al momento del pagamento del servizio. La quota residua della spesa non coperta dai buoni dovrà essere saldata al tassista/Ncc al termine della corsa.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments