Gio 22 Feb 2024

HomeToscanaCronacaBandiera neonazista: Arma, accertamenti autorità giudiziaria

Bandiera neonazista: Arma, accertamenti autorità giudiziaria

“E” occupata da un giovane militare del 6ø Battaglione Carabiniere ”Toscana””, la camera dove è stato esposto un vessillo rappresentante la bandiera “in uso alle forze armate Prussiane” oltre ad “altre immagini” all”interno di un locale della caserma Baldissera di Firenze.

E” quanto precisa una nota diffusa dal Comando del Battaglione ”Toscana” in relazione al video in cui si vede la bandiera postato su www.ilsitodifirenze.it.
La vicenda, precisa una nota firmata dal tenente colonnello Alessandro Parisi, “è stata immediatamente oggetto di accertamenti da parte della scala gerarchica – che ha già
informato l”autorità giudiziaria militare – avviando l”esame della posizione disciplinare dell”interessato, per il grave comportamento posto in essere”.

La bandiera  utilizzata in tutta Europa da gruppi neonazisti è apparsa in una camerata della
caserma del VI battaglione carabinieri Toscana. Nelle immagini, per un attimo, accanto alla bandiera appare anche un poster -forse un fotomontaggio – con un”immagine di Matteo Salvini.
Il ministro della Difesa Roberta Pinotti ha chiesto al comandante Generale dell”Arma dei
Carabinieri, generale Tullio Del Sette, “chiarimenti rapidi e provvedimenti rigorosi” sulla vicenda.

”Condanniamo il gesto della bandiera neonazista apparsa in una caserma dei carabinieri in Toscana. Ci auguriamo che vengano prese pene esemplari perché appendere questa
bandiera in un’istituzione pubblica significa offendere sia i cittadini sia tutte quelle forze dell’ordine che quotidianamente ci difendono e condividono con noi i valori dell’antifascismo”. Cosi Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla
Camera.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.