Dom 26 Mag 2024

HomeToscanaCronacaBambina scomparsa, ispezioni a tappeto nello stabile accanto all'ex Astor. Ma Kata...

Bambina scomparsa, ispezioni a tappeto nello stabile accanto all’ex Astor. Ma Kata non si trova

Sono fasi delicate nella ricerca della piccola Kata, la bambina scomparsa sabato scorso a Novoli e di cui si sono perse le tracce. In questo momento è in corso un’ispezione delle forze dell’ordine nell’immobile accanto all’ex hotel Astor, lo stabile occupato in cui la bambina vive con la madre.

Sono stati fatti intervenire i vigili del fuoco e il condominio ispezionato è quello di via Boccherini 34. Una squadra con un camion è entrata nel cortile del palazzo dove ci sono i garage per dare apporto tecnico agli investigatori, presumibilmente per aprire delle serrande o approfondire le ricerche negli scantinati dell’immobile. Vengono controllati i tombini dei pozzi neri alla ricerca di Kata, la bambina scomparsa.

ll pm Christine von Borries sta coordinando l’ispezione dei carabinieri. Sul posto anche il colonnello Angelo Murgia comandante del nucleo investigativo dell’Arma a Firenze. Con loro è tornato dalla procura all’immobile occupato anche il fratellino di Kata. Il bimbo e lo zio sono stati sentiti nel pomeriggio. Secondo quanto emerge, il racconto del bimbo potrebbe aver fornito nuove indicazioni utili per le ricerche della bambina scomparsa, visto che la perquisizione è scattata proprio dopo il colloquio con gli inquirenti. In strada si sentono voci di bambini che provengono dall’interno dell’ex hotel. I carabinieri sono presenti al momento in entrambi gli immobili.

kata bambina scomparsa

Un militare ha suonato a un nominativo tra i 19 pulsanti di altrettanti appartamenti dello stabile di via Boccherini 34 e ha annunciato di dover notificare un atto di perquisizione. I militari stanno ispezionando sia l’interno sia l’esterno del condominio, in particolare l’area dei garage. Alcuni militari camminano avanti e indietro varcando il muro di perimetro fra questa proprietà condominiale e l’ex hotel Astor. Una mezza dozzina di investigatori del comando provinciale è tornata, percorrendo i resede interni dei due immobili, al cortile dell’ex albergo e ha risalito le scale che portano anche all’alloggio dove vive la famiglia della bambina scomparsa.

Aggiornamento ore 21 – Le nuove ispezioni condotte per buona parte del pomeriggio nel palazzo occupato dove vive Kata e in quello a fianco hanno avuto esito negativo. Lo si apprende dagli investigatori.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)