Dom 25 Feb 2024

HomeToscanaCronacaArezzo, due donne lottano per riconoscere maternità figli

Arezzo, due donne lottano per riconoscere maternità figli

Faranno ricorso al tribunale di Arezzo le due donne che si sono viste negare dall’anagrafe del Comune di residenza la richiesta di essere riconosciute entrambe legittime madri dei due gemelli avuti grazie alla procreazione medicalmente assistita effettuata in Spagna.

La lotta di due mamme per far riconoscere a entrambe la maternità dei loro due gemelli: succede in provincia di Arezzo, dove due donne, unite civilmente, si sono viste negare dall’anagrafe del Comune dove risiedono la richiesta di essere riconosciute entrambe legittime madri dei due piccoli avuti grazie alla procreazione medicalmente assistita effettuata in Spagna.

Entrambe hanno partecipato attivamente alla gravidanza, dato che a una è stata praticata la fecondazione artificiale eterologa (quindi è la madre biologica), mentre l’altra, dopo un transfer embrionale dell’ovocita, ha portato a termine la gestazione. L’anagrafe ha accolto solo la richiesta della donna che ha dato alla luce i due bambini e non anche quella della madre biologica; pertanto la coppia ha deciso di rivolgersi a un legale, l’avvocato Ramona Borri che presenterà ricorso al tribunale di Arezzo, ufficio della volontaria giurisdizione.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.