23 alberi ‘pericolosi’ da sostituire nel Q5

23 alberi
An arborist cutting a tree with a chainsaw

Firenze, 23 alberi saranno sostituiti nel Quartiere 5, lo rendono noto i tecnici della direzione ambiente dopo aver ricevuto, in questi giorni, i risultati delle VTA (Visual Tree Assessment), la valutazione visiva dell’albero fatta su basi biomeccaniche, effettuate dai tecnici incaricati dall’amministrazione comunale.

Tutti i 23 alberi sono contrassegnati con la lettera ‘D’ delle cosiddette ‘classi di propensione al cedimento’ e la rimozione, in questo caso, è obbligatoria.

Si tratta per la maggior parte di platani, nove dei quali si trovano in via Pistoiese, tre tigli saranno sostituiti invece in via Bardelli, un cedro e un platano in largo Cantù, un altro platano in piazza Leopoldo, una magnolia in piazza Vieusseux, un pino in piazza Vittoria, un pino nero nel giardino della scuola Il Magnifico (in via di Careggi), un celtis australis in viale Cadorna, un tiglio in viale Lavagnini, un frassino al giardino dell’Orticoltura, un acero in via Lami e un ‘Albero di Giuda’ in via Venti settembre.

Per altri sei platani è prevista solo la potatura, dopo aver preso specifici accordi con il servizio fitosanitario della Regione Toscana.

Le operazioni saranno effettuate in due fasi: da martedì a giovedì sono in programma gli interventi da viale Cadorna a via di Careggi, da lunedì 23 luglio partiranno quelli da via Pistoiese a piazza Leopoldo.

Gli interventi si inseriscono nel piano di monitoraggio continuo del patrimonio arboreo portato avanti dall’Amministrazione comunale, e le piante rimosse saranno sostituite con altre quando le condizioni stagionali lo consentiranno.

Commenta la notizia

avatar