15 mila in piazza con la GKN

controradio infonews

Un corteo imponente si sta snodando lungo i viali di Firenze dietro lo striscione Insorgiamo del collettivo dei lavoratori della GKN. Presenza di delegazioni  da tutta Italia

Sono circa 15 mila le persone che stanno sfilando a Firenze per la manifestazione della GKN.  Il corteo, partito dalla Fortezza da Basso ha attraversato i viali per attraversare il centro e terminare a pPiazzale Michelangelo, lungo un percorso di circa 5 km.

Il corteo è aperto dallo striscione “Insorgiamo” che i licenziati mostrano ormai dall’inizio della vertenza e procede dai viali intorno alla Fortezza da Basso verso il centro storico. Si concluderà al piazzale Michelangelo con gli interventi dei lavoratori. Alla testa ci sono i lavoratori del collettivo di fabbrica della Gkn, indossano le loro magliette blu.

“Sono stata con Giuseppe Conte fuori dai cancelli dello stabilimento Gkn a Campi Bisenzio. Ci siamo andati per ascoltare, per confrontarci con i lavoratori, per portare la nostra solidarietà e confermare quanto il MoVimento 5 Stelle sia convintamente in campo in questa battaglia”. Così la viceministra allo Sviluppo economico Alessandra Todde, precisando che sulla vertenza lunedì è stato riconvocato un nuovo tavolo a Roma.

“È una situazione difficile, con una azienda che ha smarrito la sua responsabilità sociale, ma dobbiamo essere concreti perché quando parliamo di 422 lavoratori parliamo di 422 famiglie”. Todde ha ribadito che “la gestione delle crisi aziendali è strettamente correlata alle politiche industriali – come abbiamo ricordato con Conte – e senza un approccio sistemico, per la siderurgia come per la componentistica auto o altri settori, non si va da nessuna parte. Le filiere vanno riformate verso modelli più performanti, e magari vanno prese anche decisioni sulla loro strategicità”. “Dobbiamo introdurre il decreto su cui ho lungamente lavorato con il ministro Orlando sulla responsabilità sociale d’impresa, in modo che tutte le grandi aziende, non in crisi, che hanno preso soldi pubblici e che intendono licenziare o decentrare le produzioni, seguano percorsi normati e ordinati, proprio nel segno della responsabilità sociale. Sono contenta che anche il MoVimento sia al mio fianco in questa battaglia”.

“I lavoratori della Gkn hanno convocato questa manifestazione a cui hanno risposto aziende metalmeccaniche in crisi e vari gruppi politici e sociali che pensano che ci voglia un cambiamento in questo Paese. Hanno convocato una manifestazione e la Fiom naturalmente è presente e la sostiene, stiamo facendo con loro la vertenza. Allo stato attuale noi respingiamo la richiesta che l’azienda fa di cassa integrazione per cessazione. La Gkn è un’azienda che va bene che ha commesse, è un’operazione finanziaria dettata da un fondo”. Lo ha detto Francesca Re David segretaria generale della Fiom, oggi a Firenze per la manifestazione nazionale della Gkn.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments