“Vivi Lucca 2020”: gli eventi in programma tra musica, sport e cultura

Vivi Lucca: oggi la conferenza stampa

Sono 172 le proposte culturali, sportive e di spettacolo che faranno parte del nuovo calendario unico degli eventi 2020, realizzato dall’amministrazione comunale nel segno della collaborazione e condivisione d’intenti con i moltissimi soggetti produttori presenti sul territorio lucchese.

Grazie alla nuova edizione del bando “Vivi Lucca”, pubblicato il 30 ottobre e chiuso il 25 novembre scorso, è stato così possibile raccogliere, coordinare e programmare in modo adeguato l’offerta culturale della Città di Lucca per l’anno 2020 con uno strumento efficace di semplificazione burocratica e di valorizzazione comunicativa. L’esito della selezione è stato presentato questa mattina a Palazzo Orsetti dall’assessore alla cultura Stefano Ragghianti, dal dirigente del settore Promozione del Territorio Giovanni Marchi, dai funzionari degli uffici cultura e turismo William Nauti e Laura Goracci.

Vivi Lucca rappresenta bene la ricchezza, la varietà e la vivacità degli appuntamenti cittadini nel corso di tutto il nuovo anno, con una rosa vasta e articolata di scelte possibili che vanno dagli eventi di portata internazionale o nazionale a quelli che hanno attrattiva regionale o locale, ma comunque fortemente caratterizzanti dello stile, delle vocazioni e delle particolarità della città delle Mura.

Entrando nel dettaglio, ci saranno ben 35 spettacoli o concerti musicali, 30 spettacoli di teatro o di intrattenimento, 28 attività ricreative, 28 manifestazioni sportive, 28 mostre ed esposizioni, 23 appuntamenti letterari o congressi di studi.

“L’amministrazione comunale ha creduto e perfezionato negli anni questo sistema di programmazione, confronto e partecipazione che distingue la nostra città. Ringrazio tutte le associazioni, gli operatori culturali e i vari soggetti che hanno partecipato a Vivi Lucca, un bando che rende possibile l’organizzazione dell’offerta culturale complessiva della città per i cittadini e per i visitatori, e che distribuisce meglio nell’arco dell’anno gli eventi, evitando sovrapposizioni. Uno strumento che valorizza quei soggetti che uniscono le forze e riescono a presentare assieme progetti più articolati – afferma l’assessore al turismo, Stefano Ragghianti – Vivi Lucca rende possibile il coordinamento che deve svolgere il Comune. Ringrazio i nostri uffici per la celerità con cui le moltissime domande sono state esaminate e valutate, sottolineando come quest’anno il bando sia stato aperto già dalla fine di ottobre e gli esiti presentati con dieci giorni di anticipo rispetto al 2019”.

Fra 191 proposte presentate la commissione ne ha selezionate 172, mentre 43 sono state escluse; 24, invece, gli eventi inclusi di ufficio nel calendario. Restano fuori dal bando gli eventi di rievocazione storica, per i quali nelle prossime settimane verrà aperto un apposito avviso.

Agli eventi Vivi Lucca 2020 il Comune darà il proprio supporto in diversi modi: dal patrocinio non oneroso al contributo economico fino al 70% delle spese, dal riconoscimento di benefici economici indiretti (ad esempio la concessione di sale a titolo gratuito) fino alla compartecipazione o alla convenzione. Per promuovere e far conoscere complessivamente il calendario, sarà realizzata una brochure che suddivide le manifestazioni durante le diverse stagioni. La brochure verrà poi distribuita nelle strutture comunali, nei punti di accoglienza turistica e nelle diverse sedi delle associazioni di categoria per la diffusione nei negozi, alberghi e ristoranti.  Il calendario unico sarà inoltre diffuso attraverso i mezzi web gestiti dall’ufficio turismo e attraverso la pagina Facebook: viviluccaevents&experience.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per la presentazione di alcuni filmati realizzati appositamente da Infinityblue per l’amministrazione comunale ai fini della promozione di ViviLucca 2020 sui canali web, tv e social.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments