Vaccini in Toscana per età e patologie e nel fine settimana un portale per i vulnerabili

Sanità Bezzini
Foto Controradio
Vaccini in Toscana per età e patologie e nel fine settimana un portale per i vulnerabili
/

Il metodo delle categorie verrà superato e apriremo sulla base dell’età e delle patologie e nel fine settimana attiveremo un portale per la prenotazione dei soggetti vulnerabili”.

Sono gli ultimi aggiornamenti sulla campagna vaccinale in Toscana annunciati ai nostri microfoni dell’assessore al diritto alla salute della Regione Toscana Simone Bezzini intervistato da Chiara Brill.

“Ora la Toscana ha una ‘potenza di fuoco’ in termini di vaccinazioni che e’ fatta dalle aziende sanitarie ma anche da 2400 medici di base, cosa che non avviene in altre regioni. Da ora in poi noi produrremo un’accelerazione ulteriore di ordine generale ed un’accelerazione specifica, a partire dalle prossime settimane, soprattutto aprile, per la vaccinazione degli over 80, perché abbiamo una macchina che ha una potenzialita’ vaccinatoria ancora inespressa”. Lo ha detto ai microfoni di Controradio l’assessore alla sanita’ della Toscana Simone Bezzini commentando i ritardi nelle vaccinazioni anti Covid della categoria dei cosiddetti ‘over 80.

Sulle vaccinazioni “noi abbiamo tutta una serie di indicatori positivi, il totale delle vaccinazioni sopra la media nazionale, siamo stati una delle prime regioni, se non la prima, a chiudere le vaccinazioni nelle residenze per anziani e nelle residenze per disabili-ha aggiunto Bezzini-. Siamo la regione che ha piu’ vaccinato nel mondo della scuola, solo per fare alcuni esempi. Abbiamo ad oggi un tasso di vaccinazione piu’ basso sugli over 80 perche’ l’impalcatura che abbiamo montato ed organizzato, che ora consente di ampliare i volumi di vaccinazione, ha richiesto qualche giorno in piu’ rispetto alla definizione dell’intesa con i medici di medicina generale, al coinvolgimento di questi con meccanismi di informazione e formazione, e cosi'”.

2 2 votes
Article Rating
guest
9 Commenti
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
giovanni
giovanni
1 anno fa

Oggi 14 marzo 2021, dopo 10 gg dal 04 marzo, la vaccinazione per COVID per le persone “vulnerabili”, non e’ ancora partita; ora si dice che apriranno un portale per le prenotazioni.
Mi sembra una “disfatta” del sistema sanitario nazionale, al quale era affidato il sistema di vaccinazione attraverso chiamate individuali e circoscritte, proprio a questa categoria “vulnerabili”, cioe’ pazienti con patologie gravi (tab.2 Regione Toscana). Questa procedura mi sembrava corretta, adesso con la prenotazione mi chiedo : Quante persone non prenoteranno, o perche’ non in grado di farlo o perche’ non abbastanza informate. Quante persone verranno vaccinate al posto di “quelle” che avrebbero diritto. Quanto giocheranno con i numeri delle persone vaccianate. ect…..Insomma ancora un’altra occasione in cui il servizio pubblico ha falllito, o perche’ volutamente o perche’ ci sono altri interessi: ad es. far far le vaccinazioni anche ai “privati”, come auspicano qualche politico e quasi tutta la sanita’ privata. Non mi sembra giusto si sta giocando (speculando) sulla salute degli ITALIANI.
Speriamo bene !

Adriano
Adriano
1 anno fa

Le solite promesse. Ho più di 80 anni, patologie serie quali diabete, bpco, asma, ipertensione e FA e nessuno mi ha proposto il vaccino. Il mio medico mi ha detto che mi ci vuole tanta pazienza, il nuovo protocollo.

andrea corrente
andrea corrente
1 anno fa

Ho 81 anni sono in terapia presso immunoallergologie malattia rara di careggi ora con cura domiciliare , mi rimandano sempre al mio medico curante ma visto che al mio medico arriva un flacone a settimana , non vedo come possa fare a vaccinare tutti i suoi pazienti . Scusatemi ma chiedo aiuto a voi , grazie per una risposta

MANDOLI GRAZIANO
MANDOLI GRAZIANO
1 anno fa

Sono un paziente oncologico e come tale definito fragilissimo! Non riesco a sapere come poter fare per prenotarmi per la vaccinazione anti Covid, dopo aver consultato il medico di famiglia ed il CORD dell’Ospedale di Livorno.

Aldo Nelli
Aldo Nelli
1 anno fa

Sono nato nel giugno del 1941;sono iperteso da oltre 40 anni, nel 2017 mi sono state diagnosticate fibrillazioni atriali, prendo/giornalmente 4 pasticche per la pressione +1 di anticoagulante (Xarelto 20 mg) : vorrei che qualcuno mi dicesse se rientro nella categoria dei ” fragilissimi ” per richiedere il vaccino anticovid.

Mario sonno
Mario sonno
1 anno fa

avete vaccinato gli avvocati di 30anni!!!e avete lasciato gli oltre 70enni (secondo me siete degli incompetenti e impreparati a governare!!!sono un vostro sostenitore!!! Vorrei vederli come minimo sostituiti!! E chiedere scusa!!!agli elettori!!!

Antonio Guzzo
Antonio Guzzo
1 anno fa

Discriminazioni in Toscana.Sono un cittadino di Scandicci in provincia di Firenze, ho superato gli ottantacinque anni di età e presento varie patologie quali: diabete, protesi vascolare aortica, vescica neurologica, difficoltà di deambulazione e infarto pregresso. Non riesco a sapere quando, come, dove, da chi e se sarò mai vaccinato. Ho fatto decine e decine di telefonate agli enti preposti e nessuno mi risponde. Non so più a chi rivolgermi per sapere qualcosa. Nemmeno il mio medico di famiglia mi risponde perchè non sa quando gli sarà fornito il vaccino. Forse qualcheduno ha deciso che io possa terminare il mio cammino terreno se dovessi contrarre il covid. .Ecco ciò che accade: gli ultra ottantenni con gravi patologie non possiamo prenotarci in nessun modo in quanto la gestione è affidata ai medici di famiglia, quindi non sappiamo se e quando verremo contattati e vaccinati, mentre chi ha meno di ottanta anni con patologie ed anche senza può regolarmente prenotarsi e vaccinarsi. E’ evidente che si tratta d’una vera e propria discriminazione tra ammalati con differenza di età voluta da qualcheduno. Ciò non solo è insopportabile, inumano ma anche contro i diritti costituzionali dei cittadini.Chi ne è responsabile? VERGOGNA! VERGOGNA!,ed ancora VERGOGNA!!!

Gabriella Gori
Gabriella Gori
1 anno fa

non mi riesce registrare il mio compagno con fragilità categoria B,vorrei sapere perché e ci sto impazzendo! Il numero per informazione vaccini della Toscana non da risposte esaustive, in pratica mi dice:” si faccia aiutare dai figli” Ma che modi sono? Il portale fraq l’altro,risulta chiuso. Cosa cavolo devo fare? La pazienza ha un limite!!

Gabriella Gori
Gabriella Gori
1 anno fa

brava,quel che mi chiedo anch’io!!