Uffizi Diffusi: Franceschini, “Ci investiremo. Decongestionare luoghi in overbooking”

Uffizi Diffusi
Uffizi Diffusi: Franceschini, "Ci investiremo. Decongestionare luoghi in overbooking"
/

Uffizi Diffusi, il ministro alla cultura Dario Franceschini in visita a Montelupo Fiorentino  invitato dal presidente della Toscana Eugenio Giani, per una visita alla villa medicea dell’Ambrogiana, ex  sede di ospedale psichiatrico giudiziario,  candidata a diventare parte del progetto “Uffizi diffusi”.

“Ci sono tante prove in giro per l’Italia di rilancio di musei che non avevano la piena utilizzazione e di zone conosciute per i loro problemi, come Pompei, e oggi sono un riferimento per il modo di gestire le risorse pubbliche. Un disegno di valorizzazione della villa dell’Ambrogiana ci consentirebbe di rafforzare il territorio e, inoltre, di ragionare su un progetto di rafforzamento degli Uffizi che è partito con una riforma che ha unito Palazzo Pitti, il Corridoio Vasariano e Boboli in un’unica istituzione culturale, la più grande del mondo e su questo dovremo investire, lo faremo”. Così il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, a margine della visita alla villa medicea dell’Ambrogiana a Montelupo Fiorentino (Firenze).

“Ci sono almeno 100 opere che oggi giacciono nei depositi ed erano storicamente qui alla villa medicea dell’Ambrogiana: dalle nature morte del Bindi, non ovviamente quelle che già sono a Poggio a Caiano (Prato), fino ai quadri religiosi del Cinqui che decoravano quel ‘fratello’ del Corridoio Vasariano che abbiamo proprio qui all’Ambrogiana”. Lo ha detto il direttore degli Uffizi di Firenze, Eike Schmidt, a margine della visita. “Considerate quanta gente viene a Firenze per vedere il Corridoio Vasariano e questo dal 2022 sarà possibile – ha proseguito Schmidt – ma qui a Montelupo ne abbiamo un altro, nel mezzo della natura: chi ne ha visto uno vorrà vedere sicuramente l’altro, magari in un secondo viaggio. Qui c’è una grande sinergia che creerà economia e posti di lavoro”.

“Il prossimo step è quello di definire esattamente lo strumento amministrativo più idoneo per andare avanti e questo finalmente succede a livello politico. I tecnici sono pronti a eseguire i lavori, i primi stanno già per partire e grazie a questo progetto avremo non solo un grande volano per tutta la Toscana e per tutto il Paese. Le cose fondamentali sono l’antisismica e questo sta per partire, i lavori sono a carico della Sovrintendenza”. Ha sottolineato Schmidt, relativamente all’avanzamento del progetto ‘Uffizi diffusi’. “I grandi progetti sono sempre composti da molti passi e quello di oggi è importantissimo per l’Ambrogiana – ha aggiunto -. Per quanto riguardano le concrete tempistiche, posso dire che serviranno degli step. Lo abbiamo visto anche negli Uffizi in cui abbiamo inaugurato una serie di nuove sale, se si pensa di ragionare in termini di punti di partenza e di arrivo non riusciremo mai a raggiungere l’obiettivo”.

“Questo progetto nato come intesa da Stato, Regione e Comune di Montelupo Fiorentino, offre una nuova visione al turismo e alla cultura del nostro territorio”. Lo ha detto il presidente della regione Toscana, Eugenio Giani, a margine visita. “Qui siamo nel cuore della Toscana, a non piu’ di 40-50 km ci sono Firenze, Pistoia, Lucca, Pisa, Livorno, Siena-ha aggiunto Giani-. Questo e’ il vero baricentro della Toscana e quindi il fatto di pensare a quegli Uffizi che io chiamo Toscana, del resto il palazzo degli uffizi fu fatto da Cosimo dei Medici nel 1560 quando la Toscana si costituiva, e’ un progetto che puo’ dare davvero un senso a quella volonta’ di rendere piu’ capillare una presenza turistica che oggi segna un fatto storico”. “E’ la prima volta di un ministro della Cultura qua e quindi ringrazio Franceschini-ha concluso Giani-. Intorno a questo luogo, la villa Ambrogiana, la preferita di Ferdinando dei Medici che si fermava qui dal suo traghetto lungo l’Arno, puo’ trovare davvero uno destinazione culturale che da il senso di Uffizi Toscana”

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments