Toscana, femminicidio: presentato ‘Preludio’

Femminicidio
Foto tratta dal profilo Facebook della consigliera Monia Monni.

Un cortometraggio dal titolo ‘Preludio’, per mettere in guardia le donne che, scegliendo di lasciare il proprio compagno, si trovano ad affrontare l’ossessione dell’uomo, spesso preludio al femminicidio: è quanto realizzato da Stefania Rossella Grassi e Tommaso Scutari e presentato oggi, nella sede del Consiglio regionale della Toscana.

Il cortometraggio, a cui hanno partecipato tra gli altri Alessandro Haber, Isabella Rossellini e Alessio Boni, è stato donato alle associazioni che lavorano al contrasto alla violenza sulla donne. La regista, Stefania Rossella Grassi ha parlato del suo lavoro come di un “segnale di solidarietà verso le donne che attraversano un momento buio della loro vita” e di “un progetto la cui intenzione non è di offrire un momento di riflessione e di confronto”. Per Diana Palomba, presidente di Féminin Pluriel Italia, “il film è lo spunto e l’opportunità per parlare del fenomeno e la nostra intenzione è quella di farlo vedere nelle scuole”.

Un invito a “lottare tutte unite contro ogni forma di violenza” è stato lanciato anche da Demetra Hampton, una delle attrici del film. Un invito che il club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, nel ruolo di testimonial, ha raccolto: “Le statistiche fanno vergognare di essere uomo, ma se combattiamo tutti insieme i risultati positivi arriveranno sicuramente”. Per il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, il cortometraggio “è un omaggio alle donne che sono rimaste vittime di femminicidio e a quelle che si trovano ad affrontare situazioni di violenza fisica e psicologica nell’ambito di rapporti malati”.

“La delicatezza e la poeticità di ‘Preludio’ – ha detto infine il consigliere Monia Monni – arrivano con forza allo spettatore, più che se avesse mostrato scene cruente”.

avatar