Mar 18 Giu 2024

HomeToscanaCronacaTornano agli Uffizi due disegni del '500 di Rustici e Catesi

Tornano agli Uffizi due disegni del ‘500 di Rustici e Catesi

Sono giunti a Firenze due disegni acquistati dagli Uffizi all’asta di Christie’s a New York il 30 gennaio scorso: si tratta di un rarissimo studio a penna eseguito da Giovanfrancesco Rustici (1475-1554), collaboratore di Leonardo da Vinci, e dell’unico disegno noto dell’orefice e scultore fiorentino Giovanni Catesi.

“I due fogli tornano a Firenze dove vennero creati – commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidt -, arricchiscono le collezioni degli Uffizi in maniera notevole”.

L’opera di Rustici raffigura sul recto una figura femminile con bambino, sul verso un mendicante. L’artista, che creò le tre grandi figure bronzee “La predica del Battista” per il portale settentrionale del Battistero di Firenze, fu celebre anche per alcune terracotte che interpretano molto fedelmente la celebre “Battaglia di Anghiari” di Leonardo per Palazzo Vecchio.

Il foglio di Catesi mostra sul recto uno studio per un gruppo di due figure maschili e sul verso studi per un motivo ornamentale a foglie e per una figura che con la mano tiene un libro. Catesi è noto soprattutto per aver lavorato tra il 1598 e il 1600 alla commissione delle nuove porte bronzee del Duomo di Pisa.

Come spiega Schmidt, il Gabinetto dei disegni e delle stampe degli Uffizi, “che già custodiva i due disegni ritenuti sicuri del Rustici, ospiterà anche l’unico altro autografo del maestro, che tra l’altro è in migliori condizioni”. Il disegno di Catesi “proviene dalla collezione fiorentina di Luigi Bartolini e fu pubblicato per la prima volta da Miles Chappell nel 2000”: è “un esempio dell’importanza internazionale dell’oreficeria fiorentina oltre Benvenuto Cellini, tra Cinque e Seicento”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)