Teatro delle donne presenta: AVAMPOSTI

Optimized by JPEGmini 3.18.2.210403453-AP 0x4165cc5d

Teatro Delle Donne prende sede presso il Teatro Goldoni e presenta Avamposti TeatroFestival 022. L’inaugurazione della residenza coincide con l’anniversario dei trent’anni del Teatro delle Donne. Scopri il programma

Il Teatro delle Donne prende sede presso il Teatro Goldoni di Firenze: la convenzione triennale stipulata tra Maggio Musicale Fiorentino e Teatro delle Donne, suggella un percorso fortemente condiviso con il Comune di Firenze e la Regione Toscana, con il fondamentale sostegno di Fondazione CR Firenze.

“Sono molto contento di questa conferenza stampa perché annunciamo, ufficialmente, che possiamo ospitare il Teatro delle Donne nel Teatro Goldoni per i prossimi anni – spiega il Sovrintendente e Direttore Artistico del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino Alexander Pereira – . Mi dispiaceva di avere il Goldoni, un piccolo teatro così bello, ma di non utilizzarlo spesso: sarà obiettivo del Maggio creare una vera e nutrita programmazione in quella nostra sala. Quest’anno, infatti, abbiamo deciso di tornare ad allestirci un’opera lirica: La finta semplice con il maestro Theodor Guschlbauer, la regia di Claudia Blersch, il soprano Benedetta Torre, i Solisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e le scene e i costumi degli Allievi della professoressa Margherita Palli della Nuova Accademia di Belle Arti Milano (NABA). Faremo anche dei concerti che stiamo pianificando. Quindi con noi e con il Teatro delle Donne e la programmazione dei loro spettacoli, il Goldoni sarà aperto molto più spesso e questo è molto importante.
La cosa che mi rende più felice è che appunto il Teatro delle Donne, che ha perso la sua residenza e avrebbe rischiato la chiusura, abbia avuto la possibilità di entrare nel Teatro Goldoni. Ne abbiamo parlato in tarda primavera con Cristina Ghelli e tutto è stato reso possibile soprattutto grazie alla Fondazione CR Firenze che ha aumentato il suo contributo. Li ringrazio e ringrazio la Regione e il Comune di Firenze per la loro sinergia”.

“Una nuova, bellissima casa per il teatro delle Donne: il Goldoni apre le sue porte a una realtà straordinaria che da sempre nel nostro territorio ha portato avanti un lavoro artistico di alto livello, tenendo i riflettori accesi sulle questioni di genere. – dice la vicesindaca e assessora alla Cultura Alessia Bettini – Si tratta del risultato di un’importante sinergia tra enti e istituzioni, dimostra come anche nella cultura il lavoro di squadra sia la chiave di volta per affrontare e superare difficoltà. Un compleanno speciale, insomma, per il teatro delle Donne, che raggiunge il traguardo dei 30 anni. Prende il via anche Avamposti, una rassegna ricca di nomi e progetti interessanti, ancora la conferma di come questa realtà sia ormai punto di riferimento per la drammaturgia contemporanea”.

“La Fondazione è stata sempre al fianco del Teatro delle Donne – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – anche nei suoi momenti più difficili. Siamo lieti oggi di poter celebrare l’inizio di un suo nuovo percorso in una prestigiosa sede come il Teatro Goldoni, e con la collaborazione di importanti istituzioni cittadine. In questa nuova avventura la Fondazione ha messo a disposizione un contributo importante che ha reso possibile questo trasferimento e dato una nuova casa al Teatro delle Donne sventando il rischio di una drammatica chiusura. Questo contributo servirà in particolare alla realizzazione della stagione teatrale e a far fronte alle spese vive della struttura. L’impegno di questa realtà artistica è uno stimolo per la società grazie alle sue attività di promozione di una drammaturgia che rappresenta le tematiche della nostra contemporaneità. Rinnoviamo il nostro sostegno alle sue sperimentazioni e ai suoi eventi dedicati all’universo femminile che ne delineano un’assoluta funzione civile”.

Aggiunge la presidente del Teatro delle Donne, Cristina Ghelli: “Con il Teatro delle Donne prendono sede al Teatro Goldoni un centro di produzione drammaturgica all’avanguardia, un archivio di oltre mille testi di autrici contemporanee, la Scuola di Scrittura Teatrale fondata da Dacia Maraini. Negli ultimi tre anni molte delle imprese al femminile hanno chiuso sia in Toscana che a livello nazionale.

 

CALENDARIO DETTAGLIATO:

gio 08.09 ore 21,15 CORTILE DI VILLA VOGEL
MANIACI D’AMORE Firenze
SIEDE LA TERRA fenomenologia della pettegola
di e con FRANCESCO D’AMORE e LUCIANA MANIACI
oggetti di scena e costumi Francesca Marsella
disegno luci Alex Nesti
produzione Maniaci d’Amore – Kronoteatro
PRIMA REGIONALE
E’ un lavoro radicato nel mondo contemporaneo e che, in maniera sottile, si interroga sulle logiche spietate della gogna pubblica ma anche sul corpo della donna, spesso oggetto di narrazioni subite, e sull’invenzione strumentale dello straniero, del diverso e dell’untore. Maniaci d’Amore firmano un’altra drammaturgia irriverente e coraggiosa: non una galleria degli orrori bensì un comico inno d’amore, un’elegia in forma di accusa. Perché, malgrado l’insofferenza, l’indignazione e a volte la vergogna, noi apparteniamo a queste comunità. Non solo i nostri vulnerabili corpi, ma anche i nostri cuori poggiano qui, dove siede la
terra.

ven 09/sab 10.09 ore 21,15 CORTILE DI VILLA VOGEL
IL TEATRO DELLE DONNE Firenze
AMARTI, CHE FATICA!
Progetto e regia Andrea Muzzi
con FEDERICA CIFOLA
ANTEPRIMA NUOVO ALLESTIMENTO
Per un essere umano cambiare è un’impresa difficile. Se l’essere umano poi è un uomo, allora si può gridare direttamente al miracolo! Gli uomini non cambiano per pigrizia o perché semplicemente si piacciono così come sono, anche con i loro difetti. Anzi, soprattutto per i loro difetti. Lo spettacolo è un monologo introspettivo che attraversa con divertimento gli stati d’animo dell’abbandono; la speranza, la rabbia e la
paura. E’ uno spettacolo che grazie alla testimonianza della vittima, Stefania, fotografa una categoria di persone che ti legano saldamente alla sofferenza, i narcisisti patologici. Come liberarsene?

dom 11.09 ore 21,15 CORTILE DI VILLA VOGEL
LUNARIA TEATRO Firenze
MARUZZA MUSUMECI
di Andrea Camilleri
scene e costumi Giorgio Panni e Giacomo Rigalza

regia Daniela Ardini
con PIETRO MONTANDON
PRIMA REGIONALE
Con il testo di Camilleri ritornano i motivi classici della sirena – del suo canto che uccide – e di una vendetta covata per millenni contro un Ulisse dedicato ai campi. Il protagonista Gnazio Manisco ritorna dall’America senza mai guardare il mare, per dedicarsi a coltivare la terra. Acquista un campo che è come un’isola sull’acqua e decide di sposarsi. La donna di cui si innamora perdutamente è bellissima e canta canzoni meravigliose che solo lui comprende. Da qui si dipanano una serie di eventi sorprendenti che coinvolgono
personaggi radicati nella cultura siciliana, dalle più diverse caratteristiche, creati dalla maestria divertita dell’autore.

ven 16.09 ore 21,15 replica sab 17.09 ore 21,15 TEATRO GOLDONI
INAUGURAZIONE RESIDENZA TEATRO DELLE DONNE AL TEATRO GOLDONI Firenze
IL TEATRO DELLE DONNE TEORIA DEL NUMERO PERFETTO APPLICATA ALLE STORIE DELL’UTOPIA SOCIALISTA
testo e regia Filippo Renda
con ANTONIO FAZZINI, FILIPPO RENDA
PRIMA ASSOLUTA
Una coppia di matematici alla ricerca di modelli sociali rivoluzionari tra le sequenze numeriche; una coppia di maiali impegnati in un conflitto che non ammette compromesso tra una via che punti all’azione contro una che punti al progresso; una coppia di sconosciuti che trasformano il proprio incontro casuale in un incubo. La teoria del numero perfetto… mette in scena il desiderio di un’alternativa a un sistema, quello del Capitale, in un mondo popolato da 8 miliardi di individui soli. Lo spettacolo desidera anche riportare nelle
sale teatrali un sistema di collante sociale, lontano dalle vanità individualistiche del bravo interprete, che qui diventa invece testimone.

CONTINUA A LEGGERE

INFO E PRENOTAZIONI:
IL TEATRO DELLE DONNE
Presso TEATRO GOLDONI – via Santa Maria, 15 – 50125 FIRENZE
www.teatrodelledonne.com – 055 2776393 – [email protected]
facebook/ilteatrodelledonne | twitter/teatro_donne | instagram/teatrodelledonne
prevendita: Negozi del Circuito BoxOfficeToscana e Ticketone, online su   www.ticketone.it

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments