Sab 2 Mar 2024

HomeToscanaSanitàSalute mentale: in Toscana sono 100 mila i cittadini che si rivolgono...

Salute mentale: in Toscana sono 100 mila i cittadini che si rivolgono ai servizi

www.controradio.it
www.controradio.it
Salute mentale: in Toscana sono 100 mila i cittadini che si rivolgono ai servizi
Loading
/

La Federazione Mondiale per la Salute Mentale WFMH promuove anche quest’anno la GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE” il 10 ottobre: per il 2023  Il tema è “LA SALUTE MENTALE E’ UN DIRITTO UNIVERSALE”. In Toscana è prevista una marcia sulle mura di Lucca

Dagli ultimi dati forniti dalla Regione Toscana sono circa 100.000 le persone (adulti e infanzia-adolescenza) che si rivolgono ai servizi di salute mentale pubblici: famiglie ed utenti dei servizi di salute mentale vivono quotidianamente i problemi che affliggono questo settore.

Da un lato, è sempre molto complesso ottenere la sufficiente attenzione da parte delle istituzioni su questo tema, mentre negli ultimi anni la riorganizzazione continua dei servizi dedicati alla salute mentale rischia di portare a tagli dolorosi e conseguenti gravi ricadute sui livelli di vita. Dall’altro, è un dato anche la scarsa attenzione dell’opinione pubblica, che di solito si attiva soltanto quando accadono episodi di cronaca nera.

La Federazione Mondiale per la Salute Mentale WFMH promuove anche quest’anno la GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE” il 10 ottobre: per il 2023  Il tema è “LA SALUTE MENTALE E’ UN DIRITTO UNIVERSALE”. La campagna di comunicazione mira a collocare la salute mentale in un quadro di diritti umani universali coinvolgendo individui, comunità, istituzioni e parti interessate in tutto il mondo, per promuovere la consapevolezza sui problemi che esistono e di fatto impediscono il pieno esercizio dei diritti delle persone con problemi di salute mentale.

Il COORDINAMENTO TOSCANO DELLE ASSOCIAZIONI PER LA SALUTE MENTALE (membro del WFMH) dal 2018 raccoglie associazioni presenti in tutte le province toscane, e coglie l’occasione della Giornata Mondiale della salute mentale per accentuare la sua attività.

Per mettere in primo piano questi temi, e creare occasioni di dibattito e approfondimento, il Coordinamento  lancia il messaggio di COLORARE DI VERDE la Toscana, invitando le istituzioni ad illuminare di verdi i palazzi pubblici ed i monumenti. Nato negli anni del COVID, quando non si potevano svolgere manifestazioni aperte al pubblico, questo evento è cresciuto grazie anche all’aiuto dell’ANCI, e nel 2022 molte città in Italia e in Toscana hanno provveduto ad illuminare i palazzi. Ad oggi sono già molte le adesioni nei comuni toscani per il 2023.

“Poco si parla delle difficoltà che tutti i giorni le famiglie coinvolte devono affrontare; anche il COVID (oltre a danneggiare tutta la popolazione) ha avuto effetti devastanti sulle persone con problemi di salute mentale: recenti indagini epidemiologiche segnalano inoltre un incremento dei casi in particolare tra le giovani generazioni.

Di fronte a questo sono necessarie azioni di potenziamento dei servizi dedicati alla salute mentale che adottano metodi finalizzati al recupero delle persone in difficoltà, ma nello stesso tempo è necessario il coinvolgimento di tutta la comunità in una azione di consapevolezza che non c’è salute senza salute mentale” dichiara Galileo Guidi, presidente del Coordinamento.

Come da tradizione, Il Coordinamento organizza per il 10 ottobre una marcia sulle Mura di Lucca (alle ore 17 con partenza dal Bar delle Mura), marcia che si concluderà con una performance teatrale. Inoltre, le 52 associazioni aderenti sono impegnate ad articolare una serie di iniziative (che coprono per un ampio periodo, e tutto il territorio regionale) sempre con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi della salute mentale, e di approfondimento dei problemi che nei singoli territori emergono a proposito della salute mentale.

 

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.