Firenze: polizia città Metropolitana pattuglierà rive Arno

arno

La polizia della Città metropolitana di Firenze presidierà l’Arno. A presentare il nuovo piano di sicurezza (che coinvolge anche altre forze dell’ordine e vari enti) è stato stamani, sulle rive del fiume, il sindaco Dario Nardella.

In sostanza, la polizia della Città Metropolitana, anche con imbarcazioni, controllerà le rive dell’Arno durante l’estate, cominciando da Firenze, per poi estendere il servizio fino al Valdarno, sia inferiore sia superiore.

“L’obiettivo – spiega il sindaco Dario Nardella- è di verificare e segnalare qualunque tipologia di degrado, di eventuale pericolo, di danneggiamento per le rive dell’Arno, in costante contatto con le forze dell’ordine.

E’ un ulteriore servizio di presidio finalizzato alla sicurezza, alla pulizia, all’ambiente che garantiamo ai cittadini con le forze della Polizia metropolitana”.

Nel quadro si inserisce anche il lavoro di pulizia e manutenzione del fiume svolto dal Consorzio di bonifica.

Una funzione, ha spiegato ancora il sindaco, che consente di “vivere meglio il fiume: soltanto così lo si può proteggere dal degrado”, ha detto.

Stamani Nardella ha anche colto l’occasione anche per ringraziare l’albanese sordomuto per il salvataggio, martedì scorso, di un anziano che si era buttato nel fiume.

“E’ stato un gesto di grandissimo coraggio e altruismo – ha plaudito il sindaco – Spero di incontrare al più presto questo giovane per ringraziarlo personalmente”.

avatar