Rigassificatore a Piombino: autorizzazione entro il 27 ottobre

Giani

Firenze, “E’ possibile si possa osservare per l’autorizzazione il tempo previsto dalla legge, che è entro il 27 ottobre”. Sono queste le parole pronunciate a margine del salone Expomove tenuto oggi a Firenze da Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana e commissario straordinario per la realizzazione del rigassificatore.

Rispondendo alle domande effettuate dai giornalisti presenti sulle controdeduzioni presentate da Snam, Eugenio Giani ha sottolineato che “più arrivano osservazioni per il rigassificatore, e contemporaneamente le controdeduzioni che Snam o i ministeri competenti secondo la loro valutazione fanno, e più mi rendo conto che ci sarà un grande carico di prescrizioni da osservare nel posizionare il rigassificatore a Piombino. Ma da un punto di vista di ragionevolezza, ogni giorno che passa vedo che la cosa è possibile”.

Il governatore Giani ha ricordato inoltre che nella delibera della Regione è presente il “memorandum Piombino” e che quindi l’intesa con lo Stato si può raggiungere solo attraverso quelle opere complementari come: strade, bonifiche, infrastrutture ed energie rinnovabili. Nel suo discorso a poi specificando che il rigassificatore è stato proposto come contraltare delle richieste citate sopra.

Il presidente della Regione Toscana ha concluso poi il suo intervento, tenutosi come detto poc’anzi al salone Expomove, sul rigassificatore, afferamndo che è “convinto che ormai vi sia una tale consapevolezza che l’opera è di un livello nazionale per abbattere i costi delle bollette, per avere più autosufficienza energetica, che anche lo Stato sarà benevolo nel realizzare quelle cose che a Piombino erano state promesse e mai realizzate, ma che ora si faranno”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments