Leopolda 10: il Futuro al centro

renzi

Leopolda 10: il Futuro al centro
Podcast

 
 
00:00 / 00:07:45
 
1X
 

“Stasera partiremo alle 21 ricordando i nostri primi dieci anni. E però anziché perderci in struggenti nostalgie ragioneremo di come sarà il mondo tra 10 anni. E di quale Italia vogliamo. Presenteremo una sorta di business plan per l’Italia, fatto di crescita e sostenibilità, raccontando quali saranno le nostre sfide ambientali, infrastrutturali, economiche dei prossimi anni”.Così Matteo Renzi nell’e-news presentando la kermesse di Firenze, in programma per questo fine settimana.

“Racconteremo il futuro perché vogliamo costruirlo, non solo aspettarlo. E il titolo di questa Leopolda è ITALIA 2029″ scrive Renzi nell’e-news rilasciata oggi. “Siamo la Casa del futuro, non la Casa della nostalgia – prosegue – Perché la politica è futuro, per definizione. Questo non significa che non pensiamo al nostro passato. E soprattutto che non pensiamo ai nostri amici che non sono più con noi”.

“Quest’anno – per il decennale della rassegna creata da Matteo Renzi- ricorderemo soprattutto un grandissimo amico nostro e della Leopolda, che è Tiberio Barchielli. Tib ci ha lasciato un anno fa. Ma lo teniamo stretto con noi e sarà bello visitare la mostra delle sue foto che apriremo oggi alle 15: ci sono le principali foto dei mille giorni, le foto del G7 di Taormina col Governo Gentiloni, le foto di guerra della ex Jugoslavia e qualche paparazzata della sua vita precedente”.

Domani, prosegue il leader di Italia Viva, “nel pomeriggio spazio agli interventi dal palco, fino alle 17.30 quando inizierà la cerimonia di presentazione del simbolo che ha vinto la gara online e che sarà il nostro simbolo. Ci saranno contestualmente l’atto costitutivo, la carta dei principi, l’apertura formale delle iscrizioni a Italia Viva (tutto rigorosamente online, solo online: non siamo il partito delle tessere e dei capibastone noi). Parlamentari e Millennials, tutti insieme, saliranno sul palco per svelare il logo e simbolicamente pianteranno il primo albero: come sapete per ogni iscritto Italia Viva pianterà un albero e inizieremo proprio da Firenze”.

“La legge di bilancio è una legge di bilancio che naturalmente sarà approvata, io guardo il bicchiere mezzo pieno: tante cose buone, innanzitutto il mancato aumento dell’Iva che è una cosa fondamentale” ha aggiunto  Renzi. A una domanda su una presunta stretta sulle partite Iva, il leader di Italia Viva ha risposto: “Non parlerei di un testo finché non arrivano i testi all’analisi dell’Aula (del Parlamento, ndr). Faremo tutti del nostro meglio per migliorare la manovra, ma senza un tono polemico. Dalla Leopolda zero polemiche e zero minacce”. “Nessuno si stupisca del fatto che c’è un lavoro parlamentare, il governo presenta una proposta di legge di Bilancio, il Parlamento cerca di migliorarla – ha concluso Renzi – e se ci riesce è un bene per tutti”. In mattinata il senatore aveva espresso l’intenzione di provare a cancellare Quota 100 presentando un emendamento.

avatar