Regionali, Toscana: Nardella, allargare a M5s? Serve programma

Il sindaco Nardella e il presidente Bonaccini alla presentazione della mostra su Dante

“Le coalizioni elettorali non devono basarsi solo su una somma di voti, ma devono basarsi sulla capacità di presentare un programma unitario molto chiaro e molto incisivo”. Lo ha detto Dario Nardella, sindaco di Firenze, rispondendo a chi gli chiedeva se fosse favorevole ad un allargamento della coalizione del Pd in vista delle prossime regionali a forze come il M5s.

“Io non sono a priori contrario ad allargare la coalizione,  l’importante è che quando allarghiamo le coalizioni e ci presentiamo davanti ai cittadini, dobbiamo avere delle posizioni molto chiare sui contenuti e sui progetti”, ha aggiunto Nardella, a margine della presentazione della mostra ‘Dante. La visione dell’arte’ che sarà organizzata dalle Gallerie degli Uffizi a Forlì.
“Se si trovano delle convergenze vere e trasparenti – ha aggiunto – su temi sui quali fino ad ora siamo stati divisi, penso alle infrastrutture, ai rifiuti, penso anche al rapporto con la giustizia, e tanti altri aspetti, allora lo spazio per delle alleanze strategiche c’è”.

Il Sindaco ha commentato anche la decisione di Maurizio Sguanci, presidente del Quartiere 1 della città, di lasciare il Pd per passare a Italia Viva. “Ognuno è libero di fare le proprie scelte: è presto per fare valutazioni politiche, ma non c’è dubbio che il Pd al suo interno dovrà aprire una discussione su un atto di questo tipo”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments