Pugni e sassi ai poliziotti in stazione, arrestato a Firenze

conciliazione paritetica

Pugni, calci e testate agli agenti, anche sassi raccolti dai binari e lanciati contro il personale della Polfer che voleva bloccarlo. Le pietre hanno colpito pure un convoglio in sosta. Così un uomo di 38 anni in forte stato di agitazione è stato arrestato in piena notte alla stazione di Santa Maria Novella a Firenze dalla Polfer, verso le 3.

La Polfer è intervenuta appena l’uomo ha scavalcato i varchi di accesso ai binari e ha cominciato a correre da una parte all’altra dei binari costringendo i responsabili del movimento a bloccare gli accessi dei treni per motivi di sicurezza ferroviaria, benché ciò non abbia comportato di fatto alcun danno alla circolazione avvenendo i fatti in ore notturne. I poliziotti lo hanno inseguito ricevendo la reazione dell’uomo, il quale li ha colpiti in vario modo. Poi lo hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e lesioni aggravate. Personale del 118 lo ha dovuto sedare. Curati al pronto soccorso due poliziotti della Polfer feriti, che hanno avuto prognosi di guarigione rispettivamente di cinque e sette giorni. Domani sono previsti al Palazzo di giustizia l’udienza di convalida e processo per direttissima.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments