Prime multe dopo ordinanza piazze vivibili a Firenze

odinanza

Controlli nelle piazze e nei giardini di tutti i Quartieri di Firenze il giorno dopo l’ordinanza ‘piazze vivibili’ firmata ieri. La polizia municipale ha fatto sopralluoghi in tutte le piazze inserite nell’ordinanza.

Una trentina gli agenti impegnati nei controlli che hanno svolto molta attività di informazione e diffidato dal tenere comportamenti scorretti, oltre ad identificare in tutto
una quindicina di persone di cui 10 in piazza Pier Vettori. La prima denuncia per violazione dell’ordinanza è arrivata intorno alle 11,30: un uomo di 49 anni, originario del Marocco, in
regola con il permesso di soggiorno, bivaccava in stato di ebbrezza molestando i presenti. Multate in via Galliano anche due donne: una dell’est (160 euro) perché trovata a bivaccare.
Stessa multa anche per una donna originaria del Perù, senza permesso di soggiorno: per lei scatterà, pure la denuncia per violazione delle norme sull’immigrazione. In Piazza Bartali un
uomo, già segnalato, è stato allontanato e affidato alle cure mediche.
Questi controlli della municipale seguono quelli congiunti con l’Arma dei carabinieri eseguiti nella prima mattinata al Parco delle Cascine. “Una grande mobilitazione in questa prima
giornata – ha detto l’assessore alla sicurezza Federico Gianassi – che ha permesso di eseguire controlli in tutta la città. Gli interventi fatti e la presenza della polizia municipale, che continueranno nei prossimi giorni, sono stati molti apprezzati
dai cittadini”.

A partire dalle 20 la polizia municipale ha attivato i controlli anche in piazza Santo Spirito invitando turisti e avventori a non mangiare, bere o sdraiarsi sul sagrato della basilica e nell’area antistante (foto).

avatar