Fondazione Caponnetto: no all’abolizione dell’egrastolo ostativo”

    Caponnetto
    Foto archivio Salvatore Calleri e Renato Scalia Fondazione Caponnetto
    Fondazione Caponnetto: no all'abolizione dell'egrastolo ostativo"
    /

    Ascolta l’intervista con aRENATO SCALIA: “Continua la mobilitazione social della Fondazione Antonino Caponnetto in difesa dell’ergastolo ostativo in particolare e più in generale per la normativa antimafia e antiterrorismo che sono oggi in serio pericolo”.

    Dopo il successo dell’iniziativa social di ieri 5 aprile con i tanti messaggi video arrivati al ‘Gruppo Giornata di Mobilitazione in Difesa dell’Ergastolo Ostativo e 41 bis’ il gruppo ha cambiato nome ed ora le prese di posizione, i brevi messaggi video di chi vuole metterci il cuore e la faccia troveranno accoglienza e posto nel gruppo “Mobilitazione permanente in Difesa dell’Ergastolo Ostativo e del 41bis”.
    Una scelta che la Fondazione deve a chi con passione ha aderito alla Giornata, familiari delle vittime, semplici cittadini, giornalisti, parlamentari, una scelta per tenere alta la guardia nella lotta alla mafia.
    Appena poi fuori dalla zona rossa scenderemo anche in strada, in Toscana stiamo programmando sit in davanti alla sede della Regione e della Prefettura a Firenze.
    Iniziative saranno attuate anche nel resto del paese”
    0 0 votes
    Article Rating
    guest
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments