Lun 24 Giu 2024

HomeToscanaCronacaPer Gaza protesta davanti alla sede Rai di Firenze

Per Gaza protesta davanti alla sede Rai di Firenze

Oltre 300 persone hanno partecipato al presidio di solidarietà con il popolo palestinese davanti alla sede Rai di Firenze.

I manifestanti, con bandiere palestinesi, criticano la linea della Tv di Stato sull’azione di Israele nella striscia di Gaza, con cori come “Fuori Israele dalla Rai” e “Palestina libera”.

Non sono statti registrano incidenti con le forze dell’ordine. “Vogliamo gridare forte a tutta la classe dirigente – ha affermato Mapi Fusi (Potere al Popolo) -, alla Rai, al governo e alle forze dell’ordine, che potete investire quanti soldi volete nella vostra propaganda da quattro soldi, potete continuare a propinarci i vostri servizi scadenti, ma non ci renderete servi, non ci tapperete la bocca, e soprattutto non ci fermerete”.

“E’ importante che gli enti locali prendano posizione” sulla questione israelo-palestinese, ma “noi abbiamo registrato eccessiva ambiguità anche da parte del sindaco della città di Firenze”. Lo ha affermato Dmitrji Palagi, consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune e candidato a sindaco di Firenze, che  ha partecipato al presidio di solidarietà verso il popolo palestinese davanti alla sede Rai del capoluogo toscano, con 300 manifestanti. Nardella, ha detto Palagi, “è andato a Betlemme a portare un messaggio di pace, è tutto assolutamente utile, ma vogliamo ricordare anche che ha scelto di esporre la bandiera di Israele assieme al console onorario di Israele”, ossia Marco Carrai, “una figura politica con un passato imprenditoriale, politico, istituzionale ben preciso, che si è permesso di attaccare la libertà del Consiglio comunale che a fine febbraio farà un’iniziativa proprio sul tema della pace in Palestina”.

Un presidio pacifico e partecipato anche a Genova. Tanti giovani hanno risposto all’appello di Cambiare rotta e Osa che questa sera hanno organizzato un presidio sotto la sede della Rai a Genova per protestare contro le parole dell’amministratore delegato, Roberto Sergio, sul conflitto nella Striscia di Gaza.  Critiche e fischi anche verso il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che nei giorni scorsi ha ribadito il suo totale sostegno allo Stato di Israele. In strada sono scesi anche alcuni giornalisti della Tgr per esprimere la propria solidarietà ai manifestanti.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)