Parco di San Donato, aperta al pubblico anche la zona ovest dell’area

Parco di San Donato

Firenze, si allarga il Parco di San Donato, infatti anche la zona ovest dell’area, finora interdetta al pubblico, è stata aperta ed è entrata nella disponibilità del Comune.

Il Parco di San Donato sarà inoltre protagonista della Festa dell’albero 2022 che ricorre il 21 novembre con il via alla piantagione di un nuovo bosco urbano con 230 alberi insieme a più di cento bambini delle scuole delle città.

Il parco, ricorda una nota del Comune, è nato nel 2008 nell’ex area industriale Fiat a carico dell’Immobiliare Novoli, delimitato da viale Guidoni a nord, da via di Novoli a sud e dalle nuove edificazioni ad est e ovest.

Parco di San DonatoCompletamente recintato, ha tra gli elementi caratteristici un laghetto di forma ellittica, un ponte pedonale tra zone est e zona ovest, aree giochi, oltre 530 alberi ad alto fusto e quasi 1600 tra piccoli alberi e specie arbustive. La parte che è più vicina al tribunale è già aperta da tempo.

Adesso si completa anche l’altra parte, in direzione ovest, dove sono stati realizzati un’area gioco, vialetti alberati e panchine. “Restituiamo alla piena fruizione dei cittadini – dichiara l’assessore all’Ambiente Andrea Giorgio – un’altra zona del parco pieno di verde che sarà sempre più curato e vitale al centro del quartiere.

Parco di San DonatoAl posto di fabbriche abbandonate e inquinamento c’è una nuova area della città dove si studia, si gioca, si passeggia, si fa sport grazie a nuovi servizi e alla tramvia”. “Siamo soddisfatti – aggiunge il presidente del Quartiere 5 Cristiano Balli – di questo ulteriore ampliamento che comprende la nuova area giochi, un’area cani più grande e nuove aree verdi. Adesso aspettiamo che vengano realizzati il campo sportivo polivalente e i nuovi servizi ristoro, molto attesi dai cittadini”.

“La festa dell’albero è un momento importante e molto atteso dai nostri studenti – ha poi sottolineato l’assessore all’educazione Sara Funaro -, che in questa edizione sono chiamati a essere protagonisti, dando il loro contributo per la ‘costruzione’ di una città sempre più verde e sostenibile. Il Forum dei giovani per la sostenibilità, che coinvolge 200 studenti delle scuole superiori, è un esempio concreto di partecipazione e cittadinanza attiva dei giovani fiorentini nell’elaborazione di idee utili a immaginare la città del futuro in cui la natura, l’ambiente, le persone e la qualità della vita sono al centro dell’azione amministrativa”.

“Questa festa – ha concluso Funaro -, che si somma ai tanti progetti di educazione ambientale inseriti nelle Chiavi della città, è un ulteriore modo per far crescere nei giovani l’attenzione per l’ambiente e arricchire il percorso didattico ed educativo sui temi della sostenibilità”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments