Nursind, al pronto soccorso di Empoli, situazione grave

Nursind

Empoli, il sindacalista del Nursind, Gianni Piccini, denuncia le difficoltà all’interno della struttura di emergenza/urgenza collegata all’ospedale ‘San Giuseppe’.

“Questa mattina al pronto soccorso – fa sapere il sindacalista di Nursind – stazionano 80 persone fra persone visitate, in attesa di controllo o aspettando che si liberi un posto nei reparti. Ci sono già 19 letti virtualmente occupati con le dimissioni che verranno effettuate dal primo pomeriggio di oggi”.

“Ci sono pazienti che da oltre 30 ore sono sulle barelle del pronto soccorso per mancanza di posti letto nello scorso weekend – prosegue Piccini -, a questo si aggiunge come da oltre 24 ore l’area Covid sia satura. Servono dei metodi per tamponare questa situazione: in questo momento per medici e infermieri diventa difficile fornire notizie con frequenza ai pazienti che sono all’interno. Abbiamo informazioni di aggressioni verbali a personale ospedaliero, in particolar modo agli infermieri che si occupano del triage al pronto soccorso”.

Secondo il Nursind, questa situazione è dovuta al fatto che “ci sono alcuni reparti chiusi come le cure intermedie dell’ospedale di San Miniato (Pisa) e altri del nosocomio empolese, oltre alle carenze del personale dovute ai contagi del Covid e alle ferie, le quali negli ultimi due anni si sono notevolmente accumulate”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments