‘Ndrangheta in Toscana: incontro assessora Monni-sindaci su siti Keu

Afghanistan

Assessora Monni su siti interessati da inquinamento da Keu: ‘Confronto su piano controlli realizzato con Arpat’

E’ proseguito oggi, con un incontro in videoconferenza tra l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni ed i sindaci di alcuni dei Comuni interessati, il confronto sul piano di controlli realizzato in collaborazione con Arpat sulla vicenda Keu. Hanno partecipato i sindaci dei Comuni di Empoli e Montaione nel Fiorentino, Peccioli, Pisa, Pontedera, Crespina Lorenzana nel Pisano, e Bucine in provincia di Arezzo.

“Una riunione con i sindaci e le amministrazioni locali – spiega Monni in una nota -, realizzata grazie al supporto di Arpat, per condividere con trasparenza e puntualità tutte le informazioni e le attività che stiamo portando avanti. Abbiamo illustrato nel dettaglio le peculiari situazioni di ciascun sito e condiviso i contenuti dell’intervento finanziario aggiuntivo che la Regione ha messo in campo per supportare la complessiva attività di Arpat”.

Nell’ultima seduta la Giunta regionale ha approvato una delibera che mette a disposizione 72mila euro in favore dell’Agenzia per le attività di indagine e monitoraggio dei pozzi ad uso domestico. “Le risorse serviranno per coprire le ulteriori analisi tecniche da effettuare nei siti che richiedono un supplemento di approfondimento – aggiuge Monni – e per il monitoraggio dei pozzi lungo la Sr 429 nell’Empolese per tutto l’anno, come proposto dalla stessa Arpat, oltre che per la modellazione idrogeologica. Nei prossimi giorni inoltre convocheremo una riunione specifica con il Comune di Empoli per approfondire gli esiti delle analisi effettuate nell’ambito dell’attività d’indagine della procura di Firenze, e che sono stati diffusi a seguito di nulla osta della stessa”. “Dobbiamo conciliare attenzione e celerità – conclude l’assessore -, e non è certamente facile quando ci troviamo davanti a procedimenti così complessi. Ma, ribadisco, tutta la nostra attività è finalizzata ad assicurare la massima tutela della salute e dell’ambiente”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments