Nardini e Giani: “No vax farneticanti, non scalfiranno la fiducia nella scienza”

Nardini

Firenze, il presidente Eugenio Giani e l’assessora all’istruzione Alessandra Nardini esprimono la loro “ferma condanna” per quanto accaduto davanti a una scuola dell’infanzia e primaria di Arezzo, dove è apparsa una scritta No vax.

“I no vax si rassegnino – hanno dichiarato Giani e nardini – non saranno farneticanti frasi vergate su un muro davanti a una scuola a scalfire la fiducia generalizzata verso la scienza e i vaccini”.

Ad Arezzo è stato infatti perpetrato un atto vandalico, dal gruppo No vax , davanti all’ingresso delle scuole medie, elementari e dell’infanzia di via Angelo Tricca, che fanno parte dell’istituto comprensivo statale Margaritone, dove sono apparse le scritte in vernice rossa: “I vaccini uccidono, salva tuo figlio”, “Art.32, 2° comma” e “Diritti e libertà”

Giani e Nardini ricordano inoltre come “il ritorno alle lezioni e alle attività didattiche in presenza sia stato possibile proprio grazie alla campagna vaccinale e al contributo del sapere e della ricerca scientifica”.

“Grazie al vaccino – aggiungono il presidente e l’assessora – studentesse e studenti possono continuare a vivere il proprio percorso scolastico senza essere privati di un elemento prezioso, come la socialità, per la propria educazione”.

“Non arretriamo nel nostro impegno – concludono – affinché le giovani generazioni crescano con la consapevolezza e con la convinzione del ruolo centrale della scienza nel migliorare la vita delle persone”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments