Nardella: “Pd è credibile, voterò Gianassi e Cucchi”

Nardella

Continua il botta e risposta tra Dario Nardella e Matteo Renzi: dopo le illazioni di ieri del leader di IV (“Voterà la Saccardi nel segreto dell’urna ma non lo potrà dire”), il sindaco di Firenze rilancia dichiarando pubblicamente il suo voto.

“Siamo in campagna elettorale, ognuno fa la sua partita, io voto continuamente per il Pd, il
mio partito perché abbiamo dimostrato di far bene qui a Firenze, siamo sempre con i cittadini, siamo attenti ai problemi del territorio, tante cose sono difficile da raggiungere, ma ce la mettiamo tutta, quindi siamo credibili” ha dichiarato Nardella.

“Per questo – ha aggiunto il sindaco – voto Gianassi alla Camera e Cucchi al Senato, sostengo anche Emiliano Fossi alla Camera nella provincia di Firenze. Quindi voto e invito tutti a sostenere il Pd perché nei collegi uninominali siamo gli unici che possono battere la destra”. Parlando poi del suo futuro politico Nardella ha detto di credere che “oggi nessuno possa concentrarsi su nulla se non sul voto di domenica”.

Le illazioni di ieri di Renzi sul voto del primo cittadino di Firenze facevano parte di un lungo attacco al Pd in cui Matteo Renzi si era lanciato, a margine di un’iniziativa elettorale, ieri pomeriggio a Firenze: “Il Pd sta scegliendo di rinnegare battaglie storiche, anche a Firenze, come sull’aeroporto, per abbracciare i 5 stelle – aveva detto il leader di IV – A Firenze noi si va a doppia cifra o oltre. Che noi si prenda il 5 o il 15% penso che dopo il voto nel Pd fiorentino succederà quello che accadrà per i Dem nel resto del paese: ovvero ci sarà chi va con M5s e chi vuol fare il riformista. Poi non so se faranno un congresso o una scissione, ma una delle due la faranno. Auguri e in bocca al lupo”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments