Nardella: “Associazione intercomunale per servizi e funzioni per 12 comuni”

Nardella
©Controradio

Firenze, il sindaco della Città metropolitana Dario Nardella, al termine dell’incontro in Palazzo Medici Riccardi, con i sindaci dei Comuni più vicini ovvero Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Signa, Lastra a Signa, Pontassieve, Scandicci, Sesto Fiorentino e Vaglia, ha dichiarato di aver raggiunto un accordo per creare una sorta di ‘task force’ per affrontare problematiche comuni.

“Abbiamo deciso di avviare un percorso – ha detto il sindaco Nardella – per realizzare una associazione intercomunale e mettere insieme una serie di servizi e funzioni, dalla mobilità alla pianificazione strutturale urbanistica, alla sicurezza urbana, alla promozione economica per attrarre investimenti e creare posti di lavoro, all’ambiente, ai servizi alle famiglie in ambito scolastico”.

“Questi 12 Comuni – ha aggiunto il sindaco di Firenze – rappresentano una area omogenea urbana dove le infrastrutture e la mobilità sono fondamentali, pensiamo alle tramvie, agli altri servizi di mobilità. Ed è anche un’area economicamente molto forte, una delle più forti d’Italia. Nelle prossime settimane porteremo nei nostri 12 Consigli comunali un documento di base che contenga questi aspetti e la bozza del regolamento dell’associazione intercomunale. Questa è la volta buona, forse anche la crisi del Covid ci ha reso più consapevoli, ci ha spinto a lavorare insieme mettendo da parte certe competizioni tra sistemi. Ora dobbiamo essere uniti”.

“Non abbiamo parlato – ha concluso Nardella – di aeroporto, ma di aspetti concreti che si possono mettere in campo. Tra gli esempi la sicurezza urbana, far lavorare insieme le polizie locali, ma anche la pianificazione urbanistica: se facciamo un unico grande piano strutturale urbanistico noi diamo a centinaia di migliaia di cittadini e a migliaia di imprese le stesse regole urbanistiche generali. Si è parlato anche di appalti e contratti. Facciamo collaborare i nostri uffici per fare appalti comuni”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments