Musei, Toccafondi e Di Giorgi: “L’Accademia deve restare autonoma”

bonisoli

I due parlamentari fiorentini, Gabriele Toccafondi e Rosa Maria Di Giorgi, hanno incontrato il ministro ai Beni Culturali e Ambientali, Alberto Bonisoli, per discutere sull’autonomia dell’Accademia.

“Abbiamo incontrato il Ministro Bonisoli e abbiamo ribadito con forza la ragionevolezza del mantenimento dell’autonomia dell’Accademia. Numero di visitatori, ricavi, lavori partiti dopo 40 anni di immobilismo, abbiamo ricordato che sono lì a dimostrarlo. Il Ministro da parte sua ha confermato invece tutta la volontà di arrivare all’accorpamento di Uffizi e Accademia sotto una unica Direzione con in più un dirigente amministrativo” così i parlamentari Toccafondi e Di Giorgi rendono noto l’esito del colloquio col ministro ai Beni culturali e ambientali.

Spiegano i due onorevoli fiorentini: “Continuiamo a non capire e a non condividere la scelta del ministro, perché il buonsenso dei numeri e di questi quattro anni dimostrano l’utilità dell’autonomia per l’Accademica e per tutta la città di Firenze. Una utilità che viene rinnegata improvvisamente senza una ragione comprensibile e chiara”.

“Unico aspetto di apertura, se così vogliamo dire, che il Ministro ci ha informato circa la possibilità di rivedere la decisione dell’abolizione dell’autonomia per l’Accademia se gli effetti non saranno positivi. Decisamente poco per quelli che un anno fa si auto definivano il governo del cambiamento e che invece sembrano sempre di più il governo della Restaurazione di un Ancien Regime di cui a Firenze non sente alcun bisogno” concludono i due parlamentari.

avatar