Migranti: Vicofaro; don Biancalani vuol denunciare Salvini

Biancalani

Don Massimo Biancalani, parroco che ospita i migranti a Vicofaro, è sul piede di guerra “Ci sono gli estremi per denunciare Salvini”, dice don Biancalani “in quanto nel post utilizza un linguaggio allusivo, anche alla sfera sessuale”.

Don Massimo Biancalani, il parroco che ospita i migranti a Vicofaro (Pistoia), potrebbe denunciare il ministro dell’Interno Matteo Salvini, per un suo post sui social nei giorni scorsi dove avrebbe diffamato il sacerdote. Lo riportano La Nazione e Il Tirreno.

“Ci sono gli estremi per denunciare Salvini”, dice don Biancalani “in quanto nel post utilizza un linguaggio allusivo, anche alla sfera sessuale. Io non amo circondarmi di ragazzi e gli ospiti del centro non sono presunti profughi. Dichiarazioni oltretutto più gravi per il fatto che, siccome si fa riferimento a dei ragazzi, si tratterebbe di pedofilia”.

Al lavoro sulla possibile causa, ci sono alcuni legali contattati da don Biancalani. Due giorni fa il ministro Salvini aveva pubblicato un tweet dedicato alla chiusura, per motivi di sicurezza, del centro di Vicofaro: “Tempi duri per il prete che ama circondarsi di clandestini africani, ancora un po’ e la canonica scoppiava”. Ora da Vicofaro potrebbe partire la querela per diffamazione.

avatar